Con Gay Odin la tradizione napoletana spicca ancora tra le eccellenze. Alla riscoperta di un cibo gustoso e da provare nelle sue “sfaccettature”.

Quella del cioccolato è un’arte italiana. Infatti, tra XVI e XVII secolo, in Italia, si elaborano, prima che in altri luoghi, quelle ricette che faranno la fortuna di questo prodotto nel mondo. Nel XIX secolo, poi, nascono le prime fabbriche e, oggi, restano molti produttori artigianali, come Gay Odin a Napoli.

La storia di questo monumento cominciò alla fine dell’Ottocento quando Isidoro Odin, cioccolatiere piemontese di Alba, si trasferì, insieme alla sua voglia di sperimentare, nella città partenopea, uno dei centri culturali europei più importanti di quel tempo, e aprì una bottega a via Chiaia.

La cioccolateria più amata del napoletano con i suoi anni di storia e tradizioni. Il cioccolato riscoperto grazie a Gay Odin.

I Napoletani sono da subito attratti dalle nuove ricette, al punto che, per soddisfare l’enorme richiesta, Isidoro apre altre sedi, come quella di via Toledo e la famosa fabbrica di via Vetriera.

Negli anni Settanta, Isidoro lascia alla famiglia Castaldi – Maglietta, che continua la vecchia tradizione. Gli ingredienti restano gli stessi, così come il metodo di lavorazione, diretto ancora dal maestro piemontese.

Oggi, le botteghe (oltre le sedi di Roma e Milano) sono nove ed offrono una vasta selezione di prodotti genuini: dai tradizionali cioccolatini alla “foresta”, il simbolo di Gay Odin, con la sua tipica forma a fascio di rami; dalle tavolette alle creme spalmabili dai vari gusti; dai gelati ai semifreddi.

Grazie al sito web è, inoltre, possibile ricevere tutte queste prelibatezze in tutto il Paese.

Quindi, cosa aspettate? Il vero problema è resistere di fronte a tante golose creazioni: la scuola partenopea offre ancora una volta esperienza e passione per offrire ad ogni assaggio un’emozione unica, facendo riscoprire la natura terapeutica e benefica dell’alimento definito per eccellenza il cibo degli Dei.

È possibile trovare le sedi in:

 

  • NAPOLI, Via Carducci, 29
  • NAPOLI, Via V.Colonna,15B
  • NAPOLI, Via Vetriera,12
  • NAPOLI, Via Benedetto Croce,61
  • NAPOLI, Via Cilea,189
  • NAPOLI, Centro Direzionale Isola 
  • NAPOLI, Via Luca Giordano,21
  • NAPOLI, Via Toledo,214
  • NAPOLI, Via Toledo, 427

 

 

 

 

Ho 20 anni e vorrei inserirmi nel mondo del giornalismo (mia grande passione scoperta grazie ad uno stage). Ho frequentato il liceo classico e ora sono iscritta alla facoltà di lettere classiche della Federico II di Napoli.

Commenta