Tredici anni fa nasceva l’associazione no-profit Annalisa Durante, organizzazione creata in memoria di una delle innumerevoli vittime innocenti degli scontri armati tra i clan rivali nei rioni partenopei.

Era il 27 Marzo del 2004 quando una ragazza, di appena quattordici anni, fu uccisa a Forcella solo perché si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato. La giovane Annalisa Durante è una delle tante vittime di un sistema che uccide senza pietà, coinvolgendo troppo spesso persone innocenti. L’intera città cadde nello sconforto più totale: l’esistenza di una ragazza che aveva davanti a sé tutta una vita intera da percorrere fu spezzata da un colpo di pistola fatale, fatto esplodere con l’intenzione di colpire un uomo affiliato al clan antagonista. Quest’ultimo, per evitare il proiettile proveniente dall’arma da fuoco puntata verso di lui, usò Annalisa come scudo. La quattordicenne fu trasportata d’urgenza al pronto soccorso ma non ebbe alcuna speranza di sopravvivere: fu dichiarata subito clinicamente morta.

Leggi la nostra lettera ad Annalisa Durante.

L’evento scosse gli animi di gran parte dei cittadini napoletani, i quali si sono attivati per mantenere vivo il ricordo di Annalisa e per promuovere, in suo onore, attività sociali e culturali che garantiscano una rivincita per Napoli. Sono diverse le iniziative proposte dall’associazione: la “biblioteca a porte aperte”, attivata nello Spazio Comunale di piazza Forcella e alimentata esclusivamente da libri ricevuti in dono, “lo spazio Bambini” nella ludoteca Annalisa Durante e il progetto “ZONA NTL” destinato ad attivare a Forcella un circuito culturale ed economico su “Napoli”, “Turismo” e “Legalità”, ossia i principali ambiti d’intervento in cui opera l’associazione.

Le attività si fondano esclusivamente sull’operato di volontari e sostenitori, senza alcuno scopo di lucro.

La missione resta una: diffondere la storia di Annalisa incoraggiando il rispetto della legalità in tutte le sue accezioni, a cominciare dai più piccoli. Noi cittadini siamo parte attiva di tale incarico: è assolutamente necessario restare uniti e collaborare quanto più possibile per sostenere l’associazione e qualsiasi altra analoga organizzazione.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta