“Vamm a piglia na birra”, le ultime parole di Lelluccio, un camorrista stupido

Lelluccio Magliocca è un personaggio comparso nella seconda stagione di Gomorra , è interpretato da  Vincenzo Pirozzi. Vincenzo oltre ad essere un bravo attore è anche un bellissimo esempio di riscatto in quanto suo padre (quello reale ) Giulio Pirozzi, è stato il boss della Sanità ed anche  il braccio destro del padrino Giuseppe Misso. Il nostro Vincenzo, l’attore, si è distaccato dall’ambiente criminale e grazie al teatro è riuscito a crearsi un’alternativa di vita, diventando un modello per tutti i ragazzi del quartiere in cui era nato. Vincenzo è bravo è un talento partenopeo, ma Lelluccio, il personaggio, è scemo.lelluccio-e-il-personaggio-piu-stupido-di-gomorra

Lelluccio è scemo e mi fa ridere. Non dice nulla di sensato e quando esce dal carcere, per di più cornificato, rischia di essere ucciso  due volte: dalla moglie che vuole vendicare la morte del suo amante, morto in modo particolare: “ l’hann sparat ind e pall”;  e dai guaglioni ro’ vic’  che vogliono i sette palazzi, ovviamente non c’è due senza tre ed appunto la terza è quella buona. Muore di sera nel suo appartamento insieme a due o tre suoi compari e sentite un po’ in che modo: sono seduti attorno ad un tavolo ad organizzare vendette, fuori la finestra ci sono dei tizi su una scala che devono aggiustare la lampadina di un lampione, solo che questi tizi non sono operai, bensì dei killer, e appena arrivati all’altezza della finestra della casa di Lelluccio, cominciano a sparare trucidando tutti. Le ultime parole di Lelluccio, come a sottolineare il suo nonsense, sono state “vamm a piglia una birra”.

Lelluccio in questa serie è nato per morire, è nato per non evolversi. Ha uno sguardo stupido ed è succube di sua madre Scianel. Solo di una cosa mi dispiace, che Lelluccio sia nipote di Zecchinetta. Insomma ormai a Gomorra siamo abituati a vedere un po’ di tutto, persone sparate e poi improvvisamente risorte, finti pazzi e veri e propri colpi di stato all’interno delle roccaforti nemiche, non so se ricordate la presa di potere del Track, che con una paranza di wajoni entra armato di bombe a mano nel palazzo in cui vive Malammor e si affaccia dal suo balcone con la pistola in pugno ed urla che comanda lui. Insomma ne abbiamo viste di belle in Gomorra, ma Lelluccio è l’antitesi di tutti questi personaggi, non è capace di fare nulla, è deficiente. Povero Zecchinetta che ha avuto un nipote così.

Laureato in Storia con una tesi in antropologia culturale. Ama la sua città e tutte le sue tradizioni credendo fortemente nella forza civica di ogni tipo di particolarità, la scrittura è il suo modo migliore per esprimersi. Attualmente laureando in scienze storiche.

Un pensiero riguardo “Lelluccio è il personaggio più stupido di Gomorra

Commenta