Dal 21 al 23 maggio alla Mostra d’Oltremare di Napoli al via la terza edizione di Tuttopizza, il salone internazionale dedicato agli operatori del mondo ho.re.ca (Hotellerie-Restaurant-Catering) specializzati nel ramo pizzeria.

Tuttopizza, il salone internazionale della pizza, ha già registrato, per la sua terza edizione, il tutto esaurito. Tantissimi gli iscritti per le gare in programma e migliaia di visitatori del settore già prenotati online: l’expò rappresenta oggi l’opportunità per gli addetti al settore di mostrare i propri prodotti e le ultime novità proprio ai potenziali clienti: imprenditori del settore, pizzaioli e ristoratori in primis.

Previsti, durante l’evento, tantissimi seminari, masterclass, incontri di confronto e aggiornamento professionale. E ancora Masterclass di pizzaioli di fama ed emergenti con show cooking su impasti, farciture, utilizzo di farine speciali e realizzazione di pizze fantasiose e gourmet.

Obiettivi principali della fiera – dicono Sergio Miccù, presidente dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e Raffaele Biglietto di TicketLab, ideatori dell’evento organizzato dalla Squisito Eventi – sono valorizzare i prodotti italiani destinati alla produzione della pizza, fornire alle aziende un’opportunità di promozione e commercializzazione, offrire agli operatori del settore uno spazio di incontro per ricercare informazioni e acquistare prodotti e servizi, promuovere l’aggiornamento professionale, l’innovazione, la tecnologia di produzione e la sperimentazione, diffondere la conoscenza di servizi offerti da Istituzioni e associazioni in grado di migliorare, facilitare e sviluppare la figura del pizzaiolo e le sue attività, abbinare il più grande evento internazionale professionale della pizza alla città di Napoli.

Sono oltre 112 le aziende in mostra nei 7.200 metri quadri espositivi della Mostra d’Oltremare di Napoli. Tra gli appuntamenti più importanti della tre giorni, ci sarà il Trofeo Tuttopizza, che quest’anno vedrà in gara circa 20 squadre, l’unica competizione a squadre per pizzerie, associazioni e catene in franchising. Un concorso che quest’anno raddoppia. Oltre alla competizione riservata a team composti da 5 persone (quattro pizzaioli e un portavoce) di scena il 22 maggio alla Mostra d’Oltremare, quest’anno, si svolgerà infatti una gara dedicata al Gluten free: il 23 maggio, nel Padiglione 2, i partecipanti di ogni compagine (stavolta composta da due pizzaioli) saranno giudicati da una giuria tecnica per l’impasto, la cottura e l’abbinamento degli ingredienti. La competizione è a tema libero e prevede la realizzazione di 2 pizze a squadra in 10-15 minuti massimo.

A giudicare i concorrenti sarà una giuria tecnica che valuterà per ciascuna pizza: presentazione, gusto, cottura e abbinamento degli ingredienti. La competizione è a tema libero e prevede la realizzazione di 2 pizze a squadra in 20-30 minuti massimo. Alla squadra prima classificata andrà un premio da 1000 euro, alla seconda 500 euro ed alla terza 250 euro.

L’apertura è fissata alle ore 11 del 21 maggio con l’inaugurale taglio del nastro.

Inoltre, il 23 maggio dalle 17 in poi l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e Rosso Pomodoro si cimenteranno nel tentativo di realizzare la Pizza fritta più lunga del mondo e di entrare così nel Guinness World Record in un evento che vedrà impegnati 50 pizzaioli.

L’ingresso è gratuito per la fiera ma riservato agli operatori di settore. La partecipazione al tentativo di Guinness World Record, invece, è aperta a tutti: residenti e turisti appassionati di pizza.

Maddalena Venuso, nasce a Napoli e, sebbene viva a Marigliano, l’impronta della città natale le resta appiccicata come un francobollo. Poliedrica, fantasiosa, ricca di sfumature. Liceo Classico, Lettere Antiche, esperienza come Archeologa a Napoli e Pompei fino al 1994. Docente presso il MIUR dal 1994, insegna Italiano e Latino al Liceo Scientifico. Traduce la passione per l’archeologia in passione per il territorio, raccontando il gusto e le bellezze delle Terre di Campania e d’Italia. Giornalista indipendente, ha collaborato, fra gli altri, con ItaliaPiù, Italia a Tavola, l’Espresso Napoletano, Oliovinopeperoncino. Mantiene sempre viva la curiosità per il nuovo, accogliendo con piacere ogni opportunità che ritenga valga la pena sperimentare.

Commenta