Secondo appuntamento con la settima edizione diParete Bianca: storie di viaggio e imprenditoria, passione e conoscenza con Giuseppe Ottaiano.

“Si viaggia per scoprire, non per legarsi, ma per lasciare qualcosa di sé e prendere qualcos’altro”.

Con questa frase Giuseppe Ottaiano, art director di SEMA, ideatore del progetto turistico culturale Terre di Campania e fotografo per passione, riassume il suo progetto fotografico e associativo. “Castelli irpini: una rete di comunicazione”, la mostra che da oltre dieci anno Giuseppe Ottaiano porta in giro per l’Italia, ha trovato una nuova, provvisoria, collocazione in quel di Ercolano, presso Villa Signorini, grazie all’associazione Parole Alate e alla kermesse intitolata Parete bianca.

I castelli della provincia di Avellino, testimoni del glorioso passato della Terra d’Irpinia, occupano una posizione di particolare rilievo nel territorio campano, costituendo uno dei più importanti patrimoni di siti di incastellamento di tutta Italia. La mostra, risultato di un lungo lavoro, totalmente autofinanziato, e svolto grazie al supporto del team dell’Agenzia di Comunicazione SEMA, impegnata da anni in progetti di valorizzazione del territorio campano.

Anni di viaggio, di chilometri macinati, di luoghi visitati e rivisitati, alla scoperta di nulla, ma alla ri-scoperta – come dice Ottaiano – di ciò che già esisteva e che aspettava solo di essere evidenziato. Così i Castelli Irpini, e i luoghi, i comuni, che li ospitano, vengono rapiti in scatti sensibili per poter trovare spazio nella stessa stanza, in una mostra unica, e risplendere, l’uno del riflesso altrui, maggiormente.

C’è tanta passione nelle parole di Giuseppe, tanta forza, ma soprattutto tanto coraggio, e perché no, anche la consapevolezza delle proprie capacità. C’è tanta voglia di continuare il proprio viaggio, tanto desiderio, simile a quello che si può trovare negli occhi di un bambino. Motore di ogni azione: la volontà di mostrare l’altro lato della medaglia della nostra terra, quello buono, quello positivo, quello che spesso si tace. Quello che Parete Bianca, Terre di Campania, Radio Stonata, e tanti altri, cercano continuamente di mettere in evidenza.

La mostra, che ha un carattere didattico-divulgativo, si compone di diverse sezioni modulabili che corrispondono alle aree geografiche del territorio irpino. Un particolare percorso iconografico accompagnato dalla descrizione dei singoli castelli presentati.
La mostra sarà visitabile fino al 22 Novembre nelle seguenti fasce orarie: dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 20:00

Sergio Mario Ottaiano, classe ’93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo “Un’Ucronìa” Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo “Che lingua parla il comics?” il 23/1/17.

Commenta