Esce venerdì 17 maggio “La mosca pazza”, nuovo singolo dei FUERA e settimo estratto dall’album-playlist “Nuovo Vintage”

Si espande il perimetro di un album ‘liquido’ come “Nuovo vintage”, la play-list di inediti in continuo aggiornamento, firmata Fuera. Venerdì 17 maggio, infatti, toccherà a “La mosca pazza” atterrare su tutte le piattaforme streaming con il suo apparentemente fastidioso ronzio: in realtà, su un groove dal gusto Anni ’90 prenderanno forma sonora inaspettate influenze jazz-rock. La giovane band di Nola, dunque, continua a dar voce alla sua creatività ‘fuori dal coro’, in attesa della partecipazione – il 24 maggio – al MI AMI Festival e del “Nuovo Vintage” Tour.

La mosca pazza

“La mosca pazza” è una chiara dimostrazione del modo in cui i Fuera amano giocare con la musica e con le parole, un divertito e divertente esercizio di stile che si presenta a tutti gli effetti come una assoluta novità della playlist-album, “Nuovo Vintage”.

Il producer Jxmmyvis serve una strumentale tutta groove e breakbeat dal gusto 90’s che allontana per un attimo la band dalla cassa in quarti e dall’elettronica più spinta, a vantaggio di un suono influenzato dal jazz-rock in una forma sperimentale. Il nuovo viaggio lisergico dei cantanti ed autori, Same e Diak, ha luogo questa volta nel corpo di una mosca fastidiosa e molto difficile da scacciare via.

In fondo dare fastidio, provocare e volare liberi in qualsiasi direzione sono caratteristiche che accomunano fortemente i Fuera all’insetto in questione:

Il nostro istinto creativo non è nato per andare in un’unica direzione ma si muove con scatti improvvisi e imprevedibili anche per noi. Nella nostra vita ci è capitato di pensare spesso che si dovesse calcolare ogni singola mossa per proseguire nel proprio percorso e realizzarsi, sia lavorativamente che come individui. È importante darsi degli obiettivi senza mai tralasciare, però, l’istinto e la parte di noi in apparenza più folle e irrazionale. Una mosca pazza, appunto, se ne frega di tutto e nessuno potrà mai immaginare il suo prossimo passo. Ecco, noi siamo quella mosca!


Commenta