La terza edizione dell’unica fiera del libro in Campania, Ricomincio dai libri, si conclude con successo

Si conclude dopo 72 ore di attività la terza edizione di Ricomincio dai Libri, l’unica fiera del libro presente sul territorio campano. San Giorgio a Cremano, città ospite della manifestazione, saluta con piacere le attività svolte nella location di Villa Bruno. 1

Mattinata interessante, destata – anche se a rilento –  dalla presentazione dei Nano Racconti. Brevi stralci narrativi che uniscono il mondo social e quello della letteratura, a cura di Pietro Damiano. Tra la stanchezza – giustificata – per i tre giorni intensissimi, e l’entusiasmo per gli ospiti che – nel pomeriggio e durante la serata – avrebbero animato l’intera fiera. Attesissimi Lercio, Diego De Silva e Stefano Piedimonte. Tre appuntamenti di grande spessore, sebbene abbiano affrontato tematiche differenti; tre appuntamenti ricchi di emozioni e soprattutto seguitissimi – specialmente nel caso dell’autore De Silva -.

Tirando le somme di questi tre giorni, sono tante le riflessioni che spontanee nascono e che esigono di essere espresse. In Campania, se si vuol creare qualcosa “dal basso” è davvero difficile emergere, e il più delle volte i tentativi muoiono sul nascere.  Ricomincio dai Libri ha provato, per il terzo anno di fila, a realizzare un piccolo, grande sogno. La realizzazione di un evento culturale dedicato ai libri, ideato per i libri, creato in Campania, per la Campania. Guardando con distacco i tre giorni trascorsi in Villa Bruno, possiamo dire, tranquillamente, che l’obiettivo è stato raggiunto con successo. Si può fare di più? Certo. Sempre. Anzi, si deve fare di più. Ma devono far di più anche le istituzioni, le realtà esterne all’ambito privato. Devono fare di più gli addetti alla cultura, che quando la cultura chiama non rispondono. Devono far di più i lettori, stimolando la propria curiosità e il proprio interesse. f

Bisogna, effettivamente fare di più. Le basi ci sono, il successo è garantito se, accanto alla passione, si unisce anche il senso comune di collaborazione.

L’augurio è che l’anno prossimo si possa nuovamente vivere quest’esperienza, realizzando una manifestazione ancora più ricca e culturalmente attiva

 

Sergio Mario Ottaiano, classe '93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo "Un'Ucronìa" Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo "Che lingua parla il comics?" il 23/1/17.

Commenta