Il regista Giuseppe Alessio Nuzzo arriva alla Mostra Internazionale Cinemtografica di Venezia 2019 con il film breve La scelta – The choice.

Il regista acerrano Giuseppe Alessio Nuzzo continua la sua produzione cinematografica con il film breve La scelta – The choice.  Dopo il successo di Lettere a mia figlia, corto con Leo Gullotta e vincitore di una menzione speciale ai Nastri d’argento e il premio miglior corto al Giffoni Film Festival, Nuzzo arride alla Mostra Internazionale di Venezia 2019. La scelta – The choice è stato selezionato tra i finalisti dell’edizione 2019 della sezione Giovani Autori Italiani (under 40) della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia . Il film breve è prodotto dalla Paradise Picture, in associazione con An.tra.cine.

Con Cristina Donadio come protagonista, Gina Amarante e Anna Brancati, La scelta – The choice è un corto che riguarda la storia di una donna intensa, alle prese con un brutto male. Cristina Donadio, ottima attrice teatrale che ha raggiunto il successo con il ruolo di Scianel di Gomorra, interpreta, per certi versi, sé stessa. Traendo enorme ispirazione dalla vita privata di Donadio, Nuzzo ha scelto questa attrice dagli occhi intensi, che lo hanno subito conquistato.

Il film breve dura dieci minuti, ed è tutto incentrato sulla figura di un’attrice pensierosa su un set cinematografico. La donna, intenta a fumare una sigaretta, ripercorre la sua vita. “Tu dalla vita avrai tutto: grandi fortune e grandi sfortune…” queste sono le parole che rimbombano nella mente dell’attrice. A pronunciarle fu una zingara, in passato, che lesse la mano alla donna. Ed è così che l’attrice è pervasa da flashback, ricordando la sua vita fin da giovane.

Giuseppe Alessio Nuzzo è stato ben presto ammaliato dalla figura di Cristina Donadio. Il regista conobbe, come riportato da una intervista, l’attrice tre anni fa. La forza dell’attrice lo ha conquistato. La vita di Cristina Donadio, madre a 16 anni, due matrimoni, nipoti, carriera in ascesa e poi il cancro, è intensa e volitiva. Quando l’attrice scoprì della sua malattia, stava recitando nella seconda stagione di Gomorra. Scelse di non dire nulla a nessuno, per non sottrarsi al suo personaggio. Scelse, poi, di curarsi nella sua terra. La scelta – The choice deve molto alla vita e all’interpretazione di Cristina Donadio, ma non è un documentario sull’attrice. È, piuttosto, un messaggio di vitalità, un trasmettitore di emozioni e forza.

 

Commenta