È iniziata la ventesima edizione del Napoli Comicon, la fiera del fumetto di Napoli alla Mostra d’oltremare. Boom di visite e tantissimi ospiti.

Prevista tra il 28 aprile e il primo maggio, è iniziata ieri la ventesima edizione del Napoli Comicon 2018: un anniversario importante per la seconda fiera del fumetto più grande d’Italia.

Enorme l’affluenza di pubblico per il primo giorno di fiera, Piazzale Tecchio, storica entrata principale della Mostra d’Oltremare, che anche quest’anno ospita la fiera, ha visto riversarsi al suo interno migliaia di appassionati di ogni età in costume o senza, pronti ad entrare puntuali alle ore 10:00, quando i cancelli si sarebbero aperti.

Edizione particolarmente di pregio, capitanata dal nuovo Magister Lorenzo Mattotti, che ha visto la sua firma fin dall’ingresso ai padiglioni della fiera, quando, mossi i primi passi, ci si immerge direttamente nella mostra 1998-2018. 20 anni di COMICON e di Fumetto in Italia.

Focus dedicati anche a Joe Sacco, Laura Scarpa, Miguel Ángel Martín, Winsor McCay, Claudio Chiaverotti,  e allo stesso Mattotti con “Ghirlanda”.

 

Migliorata anche l’organizzazione degli spazi, grazie all’ampliamento dello spazio fiera, che quest’anno prevede ben 3 km di percorso tra comics, games, tcg e gioco di ruolo dal vivo, tutti ben divisi per settori specifici che hanno aiutato a rendere ordinato il comune caos della manifestazione che in molti ricordavano nelle precedenti edizioni. L’area comics è rimasta fissa all’ingresso, sulla sinistra, e proseguendo si arriva all’Asian Village e ai padiglioni dedicati ai giochi da tavolo e di carte collezionabili. Cambiata è invece la posizione dell’area Games, ora sita all’ingresso della fiera, sulla destra, e del palco, sostituito dal nuovissimo Palapanini, un’enorme tendostruttura dedicata alla casa editrice Panini Comics.

Il palco e l’area cosplay si trova, ora, nell’area Neverland, oltre il padiglione 5.

Oltre alle novità logistiche, l’attrazione di punta del primo giorno di fiera sono stati gli autori e i fumettisti, ospiti eccezionali, chiamati a presenziare l’inaugurazione di questo importante anniversario.

Mattia Surroz, Daniele fabbri, Zerocalcare, Roberto Recchioni, Enoch, Bruno Brindisi, Giorgio Cavazzano, Mirka Andolfo e tanti altri, disponibili tra stand e punto autografi per firmare e dedicare copie dei propri volumi.

Ospite degli ospiti, infine, Frank Miller, autore de “Il Cavaliere Oscuro”, “300” e “Sin City”, che allo stand Lion ha dedicato le copie di “Absolute di razza suprema”.

Insomma, grandi ospiti, organizzazione ottima, attrazioni di alto livello e garanzia di un sicuro divertimento. Un grande evento, ancora al suo inizio.

Sergio Mario Ottaiano, classe ’93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo “Un’Ucronìa” Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo “Che lingua parla il comics?” il 23/1/17.

Un pensiero riguardo “Comicon 2018, 20 anni di fumetto a Napoli

Commenta