Al Complesso Palapartenope è “Tutta un’altra stagione”, quella del 2019-2020. Alessia Massa gestisce questa nuova stagione, che presenta al pubblico volti molto conosciuti dello spettacolo.

Alessia Massa cura un cartellone teatrale basato sulla diversificazione: prosa, musical, danza, innovazione e tradizione. La nuova stagione teatrale ha anche un importante obiettivo: il coinvolgimento giovanile. Non è un caso, tra l’altro, che gli attori di questa nuova stagione siano in buona parte giovani. A conferma del nuovo vento generazionale, nasce in seno al Complesso Palapartenope la rassegna Controvento. La rassegna ha il compito di svecchiare la drammaturgia contemporanea, adottando nuove modalità espressive, nuovi testi e nuovi interpreti. Controvento nasce per i giovani (spettatori e attori), dai giovani e con i giovani. L’interesse della rassegna è di creare una rete regionale e nazionale, al fine di far nascere una discussione sui testi, usando linguaggi innovativi e interdisciplinari.

Dopo l’edizione zero dei mesi estivi, Controvento è tornata al Complesso Palapartenope a settembre, e si fermerà nel giugno 2020. Controvento è innovazione, è cambiamento, è ribellione. Controvento è la sperimentazione giovanile, i cui testi nuovi hanno anche vinto dei premi. È una rassegna che ha la volontà di mostrare un’attuale generazione di attori e attrici. Il Complesso Palapartenope si avvale, sempre nell’ottica del coinvolgimento, della riuscita formula “mix e match”: ovvero scegliere e comporre il proprio abbonamento, che consiste in dieci spettacoli per un totale di 120 euro.

“Tutta un’altra stagione” del Complesso Partenope offre i seguenti spettacoli, tutti nella sede della Casa della Musica:

  • La Sirenetta – in questo blu (24 novembre e 25 novembre replica per le scuole; ore 18:30) alla regia Claudio Insegno, con Martina Cenere. Lo spettacolo riguarda la celebre fiaba di Hans Christian Andersen. Il musical è diviso in due parti. Prezzo: 1° settore 20 euro, 2° 15.
  • Finefamiglia (12 gennaio, ore 18:30; replica per le scuole 13 gennaio alle ore 10:30) è un dramma familiare intriso di ironia. Una famiglia dai rapporti malati decide di troncare i rapporti, ma lasciarsi per sempre si rivela complicato. Prezzo unico di 15 euro.
  • Il miracolo di Marcellino (19 gennaio, ore 18:30; replica per le scuole 20 gennaio ore 10:30) è tratto dal libro di Josè Maria Sanchez Silva. E’ un musical, narra la storia di una leggenda popolare spagnola vista dagli occhi di un bambino: Marcellino. Prezzo: 1° settore 20 euro, 2° 15. 
  • L’ascensore – un thriller sentimentale ( 23 gennaio, ore 21) è vincitore del premio miglior musical off 2017 agli Oscar dei musical in Spagna (è, appunto, un musical spagnolo). Ambientato a New York, i protagonisti sono Danilo Brugia, Luca Giacomelli e Elena Mancuso. Prezzo 1° settore 18 euro, 2° 14. 
  • I tre porcellini – un musical curvy (8 febbraio, ore 17; per le scuole 7 febbraio ore 10:30) prodotto dalla Compagnia della Rancia, il musical è scritturato da Stiles e Drewe, autori di Brodway. Adatto a tutte le famiglie, il musical ripercorre la storia dei famosi tre porcellini. Prezzo 1° settore: 25 euro, 2° 20.
  • Sul lago dorato (15 febbraio, ore 21) questa è una commedia tratta dal famoso film omonimo del 1981, con Jane Fonda, Henry Fonda e Katherin Hepburn. Con i volti noti di Sandra Milo, Fiordaliso e Gianfranco D’angelo, la commedia si articola in simpatici scontri generazionali. Prezzo: 1° settore 25 euro, 2° settore 20 euro.
  • Favole al telefono (16 febbraio, ore 18:30) è una “fiaba in musica” che raccoglie tutte le fiabe e le poesie più celebri di Gianni Rodari. Prezzo: primo settore 25 euro, secondo 20 euro.
  • Ladies Night (21 e 22 febbraio, ore 21), con Eva Grimaldi e Matteo Becucci, è la storia di giovani disoccupati che trovano rimedio alle proprie lacune economiche facendo gli spogliarellisti. Prezzo: primo settore 25 euro, secondo 20 euro.
  • Persone naturali e strafottenti (28 febbraio, ore 21) con il volto noto di Marisa Laurito, lo spettacolo in questione è crudo, cinico, divertente. Quattro persone, appunto, strafottenti e solitarie vivono a Napoli e sono: una ex serva di un bordello, uno scrittore nero, uno studente omosessuale e un travestito. Prezzo pieno 1° settore 25 euro, 2° 20 euro.
  •  Diamoci del tu (29 febbraio, ore 21) con Gaia de Laurentis e Pietro Longhi, Diamoci del tu è la storia tra uno scontroso datore di lavoro e la sua collaboratrice, tra alti e bassi. Prezzo: 1° settore 20 euro, 2° 15.
  • L’uomo perfetto (14 marzo, ore 21) con Milena Miconi e Nadia Rinaldi, riguarda un pensiero comune a tutte le donne, o quasi, ovvero: “come si trova l’uomo perfetto, e, soprattutto, esiste?”. Prezzo 1° settore: 20 euro, 2° settore 15.
  • The living paper cartoon (15 marzo, ore 18:30) di e con Ennio Marchetto, quest’uomo eclettico riproduce con personaggi di carta persone realmente esistiti, come Marylin Monroe, Vasco Rossi, Tina Turner e molti altri. Prezzo 1° settore: 20 euro, 2° 15.
  • Un grande grido d’amore (20 marzo, ore 21) con Barbara De Rossi e F. Branchetti sono i protagonisti Gigi Ortega e Hugo Martial, una coppia famosa tra cui non scorre più buon sangue. Prezzo 1° settore 20 euro, 2° 15.
  • Ciao amore ciao – Tenco e Dalida tra musica e amore (21 marzo, ore 21) con Luca Notari e Stefania Fratepietro. E’ il 1967, il protagonista dello spettacolo è la figura di Luigi Tenco, il suo rapporto con Dalida, con il pubblico italiano, con la musica. Prezzo 1° settore: 15 euro, 2° 10.
  • Analisi illogica (27 marzo, ore 21) con Giorgia Trasselli, la quale è ospite dello studio di un’amica psicologa per una notte, e si trova vittima di un uomo che le punta una pistola … ma tra un malinteso e un altro, tra suspense e thriller, il finale è inaspettato. Prezzo 1° settore: 15 euro, 2° 10 euro.
  • Appunti G (4 aprile, ore 21) quattro donne: Alessandra Faiella, Rita Pelusio, Livia Grossi, Lucia Vasini. Le protagoniste si interrogano su pregiudizi, luoghi comuni, in un viaggio nell’universo femminile tutto. Prezzo 1° settore: 18 euro, 2° settore 14. 

Commenta