L’Era dei Cd Invenduti (Essere Normale) di Francesco Amoruso diventa un videoclip, l’anterpima su Terre di Campania.

Ne abbiamo parlato un po’ di tempo fa, quando il brano uscì disponibile su tutti gli store digitali e notammo la crescita stilistica e artistica di Francesco Amoruso che dopo le esperienze dell’album, “Il Gallo Canterino”, e del singolo “L’Ombroso”, ha voluto, questa volta, con “L’era Dei Cd Invenduti”, raccontare l’amore, attraverso un’inquadratura più umana, meno eroica, un sentimento, puro ed onesto, e la sua difficoltà a farsi strada in un’epoca piena di ostacoli come la nostra.

Ecco il video in anteprima:

Realizzata da Emanuele Amoruso, il video dipana quattro trame differenti, quattro metafore di vita, legate da un filo rosso comune: la resistenza, la voglia di emergere e non lasciarsi andare. Storie di resistenza, dunque, ma anche di compromessi del cuore, di debolezze e ancora di resistenze.

Tra i protagonisti del video il  contrabbassista Renzo Schina – che ha anche registrato il brano a suo tempo – nel ruolo dell’artista che, nonostante le difficoltà, non dispera, anzi si guadagna e morde la strada; Carmen De Stefano e Antonio Perfetto nel ruolo dell’allieva e el maestro, nella palestra di quest’ultimo, la “Tana delle Tigri”; Mario Emanuele Fevola, giovane scrittore che interpreta se stesso, ne “La Bottega delle Parole” di Myriam Gison, libreria indipendente di San Giorgio a Cremano, simbolo di resistenza, data la tenacia dimostrata contro il rischio della chiusura; infine, lo stesso cantautore, chiude e unisce le tre storie con la sua che, in fondo, non è molto diversa da quelle di Renzo, Carmen, Antonio, Mario e Miryam.

Nel brano, prodotto da illimitarte, hanno suonato anche, alla chitarra e al Glockenspiel, Raffaele Cardone, che ha curato anche l’arrangiamento, al pianoforte, Massimo Capocotta e, alla viola, Michela Coppolla.

Il videoclip è stato registrato tra Villaricca, San Giorgio a Cremano e Secondigliano, tre luoghi cari all’artista, sedi di altrettante importanti associazioni per lui, tra cui le già nominate illimitarte e La Bottega delle Parole, e Larsec.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta