È online, su tutti i digital store mondiali, il nuovo singolo del cantautore Francesco Amoruso, “L’era dei CD invenduti (Essere Normale)“.

Così come c’è stata l’era dei dinosauri, poi quella del fuoco, del metallo o del petrolio, la nostra – in un’epoca in cui sono in pochi a comprare i dischi – è quella dei CD invenduti. Più in generale delle cose belle, poco vendute, poco donate.

Il singolo, che suona come un mix nostalgico tra la canzone tipica napoletana e il cantautorato, si avvale di uno sfondo sonoro dolce e accattivante su cui si muove il tema: l’amore, verso se stesso e poi verso la persona che si ha accanto.

L’amore è spesso uno scricciolo indifeso, è insicurezza, è paura, è fatto di errori. Per questo l’artista canta “non posso mai prometterti di proteggerti dal male, non ho di queste forse, sono un essere normale”, salvo poi ricredersi e dire poco più avanti “Non posso non prometterti di proteggerti dal male”. Perché l’amore è anche questo: spavalderia e coraggio. Dietro alle paure, alle proprie fisime, alla confusione, c’è sempre la voglia di rischiare.

com’è che va a finire quest’epoca moderna
coi beni di consumo o sotto le lenzuola?

L’amore è tutto qui: è vero, è anche progettualità, condivisione, voglia di mettere su famiglia, ma poi è nelle piccole cose che si nota davvero: non solo per fare l’amore, ma anche solo per condividere una serie tv, un libro, una risata, una chiacchiere, la voglia di essere normali.

Francesco Amoruso, conosciuto dai più come “Il Gallo Canterino”, sperimenta con questo singolo, L’epoca dei cd invenduti, un nuovo metodo di approccio alla musica, più maturo, più sereno, e meno ironico rispetto i precedenti lavori. Il gioco vale la candela, il risultato è riuscito. Nonostante la non eccezionale potenza vocale del musicista, l’interpretazione e la complessità dell’armonia – pur d’impatto ed emozionale – giocano a suo favore facendogli guadagnare molti punti.

L’epoca dei cd invenduti è un brano che si lascia ascoltare con piacere, impreziosito da sonorità leggere e intriganti, che racconta un tema sentito, anch’esso complesso per quanto sfruttato fino allo sfinimento.

Attualmente il brano è disponibile su tutti i digital store (Amazon, Google Play, Itunes, Deezer, Spotify), in attesa di lanciare anche il videoclip.

Il brano, prodotto dall’associazione culturale musicale illimitarte, ha visto la partecipazione di Michela Coppola alle viole, Renzo Schina al contrabbasso, Massimo Capocotta al pianoforte, mentre Raffaele Cardone, oltre ad aver suonato chitarra e golkspire, ha registrato, missato e realizzato il mastering del brano.

La fotografia in copertina è stata realizzata da Emanuele Amoruso.

Il link dal quale è possibile ascoltare il brano in streaming gratuito: https://open.spotify.com/album/5E6u2tJ2wMJ0BxZ5voZLnN

Un pensiero riguardo “L’era dei CD invenduti (Essere Normale), il nuovo brano di Francesco Amoruso.

Commenta