È disponibile nei negozi e online la fiaba contemporanea scritta dal poliedrico autore e regista Massimo Piccolo. Il titolo è Estelle.

Serve una favola per giungere alla realtà. “Estelle”, nuovo lavoro di Massimo Piccolo per la casa editrice Cuzzolin, sembra suggerirci proprio questo. Sorprende ancora la penna dello scrittore, autore e regista che non imprigiona il suo stile e la sua fantasia sperimentando generi diversi. In un’epoca storica in cui anche le principesse non sono più quelle di una volta, il disincanto detta la moda e il mondo virtuale vince sul fascino della carta, “Estelle” è, invece, avvolta dall’incanto delle pagine di un libro.

La figlia del re Gustav IV e Alessaija, attraverso le sue paure e il morboso rapporto con il padre, conduce il lettore a riflettere sulla sfida di ogni giorno. Sarà l’amore e, non a caso, la luce del sole a “disturbare” i piani prudenti e premurosi del re che, immaginando di proteggere la sua principessa, la espone in realtà al più grande dei pericoli, quello di non vivere.

Sono 86 le pagine che accompagnano i lettori nella vita di “Estelle” che, grazie ad un principe e ad un suonatore di accordìon,  fuori dalla bellezza asfissiante di giardini e castelli, troverà la fiaba vera della vita, tanto fragile perché finalmente esposta a se stessa.

MASSIMO PICCOLO

Lo scrittore, autore e regista proporrà a settembre un intrigante short movie dal titolo Dolly con Tania Bambaci, Davide Devenuto e Antonio De Matteo. A settembre è prevista l’uscita de il docufilm “Gli anni del Bronx” con Peppe Lanzetta.

Il suo debutto cinematografico “Assolo” seppur girato con risorse molto limitate è stato recensito da Anselma Dell’Olio a Il cinematografo su Rai 1 e dalla storica rivista di settore Ciak, è così poi approdato all’Ischia Global Film e Music Festival e all’interno del programma Sottovoce di Gigi Marzullo in una puntata monografica dedicata all’autore.

Si è dedicato alla storia gastronomica partenopea con il libro “90 passi nella gastronomia napoletana”, ha scritto e diretto monologhi teatrali tra i quali Luna di seta (ed. Associate 2005), e i testi per un cd Jazz  orchestrato e arrangiato dal maestro Riccardo Biseo.

Sergio Mario Ottaiano, classe ’93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo “Un’Ucronìa” Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo “Che lingua parla il comics?” il 23/1/17.

Commenta