È online su VEVO il video di “Giorno” il secondo estratto dall’EP “Vento del Sud” della cantautrice Shara.

Come ama dire l’artista partenopea:

Il brano parla della possibilità che ciascuno possiede, nel profondo di sé, di trasformare un giorno cattivo in uno buono e cambiare il destino di una terra problematica sulla quale il sole ritornerà a splendere

A dimostrazione del profondo legame di Shara con le sue radici e con Napoli, c’è da evidenziare che “Giorno”  termina con un rap e presenta un chiaro riferimento alla sua città attraverso le frasi in lingua napoletana: “Nuje simmo ‘a gente e chesta terra. Nuje simmo ‘a gente… gente d’ò Sud.”

Questa canzone risale al Gennaio del 2012 ed è poi divenuta il brano sigla del Terronian Festival.

Nato con un’aria corale, “Giorno”  presenta influenze soul ed ha goduto della collaborazione dei Non Solo Gospel, il coro salernitano diretto da Simona Guida, sia durante le registrazioni che nelle riprese del video rendendo così il brano ricercato ma allo stesso tempo pop.

Il video, diretto dal regista Michele Pesce ha inoltre visto la partecipazione del Gruppo Folkloristico della Città del Trulli di Alberobello coi balli tipici della nota cittadina pugliese e quella dell’Associazione Sante Spine di Ariano Irpino.

Un vero è proprio viaggio nel nostro Sud ha fatto sì che diverse fossero le location del video dalla Puglia alla Basilicata passando per la Campania. Un modo per mettere in risalto il territorio e le sue bellezze sia naturali che architettoniche (tra queste la Cattedrale di Acerenza, l’Abbazia di San Vito ed i trulli di Alberobello) senza dimenticare le tradizioni culturali e folkloristiche che contraddistinguono ciascuna di queste regioni.

L’essenza del Sud è spesso riassunta anche in piccoli oggetti che in breve sono capaci di evocarla e trasmetterla soltanto guardandoli. Per questo motivo – racconta Shara – ho ritenuto opportuno comunicare il concetto di “meridionalità” anche attraverso l’immagine. Gli elementi utilizzati nelle foto e nei video collegati all’intero progetto “Vento del Sud” sono tutti dei chiari riferimenti alla storia, alle leggende ed ai “frutti” di questa terra, al senso di regalità legato al Regno delle Due Sicilie ed al sentimento religioso che è fortemente radicato nel popolo meridionale.

Ma il respiro di questo progetto è internazionale, infatti, il video è stato realizzato anche in lingua spagnola con il titolo di Día come il brano che chiude l’Ep “Vento del Sud”.

Giovane dall’età indefinita, da oltre 10 anni nel mondo della comunicazione. Una Laurea, un Master, giornalista, scrittore, esperto di eno-gastronomia e della Campania, allenatore di Karate. E’ il creatore e direttore del Museo dei Castelli di Casalbore (AV), attività che gli ha valso il soprannome di “Signore dei Castelli”. Vincitore di vari premi nel mondo della pubblicità e della cultura. Testa proiettata nel futuro e piedi saldamente ancorati alla propria terra, il suo motto è “Si può fare!”.

Commenta