La fortunata serie tv tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni è giunta alla fine della seconda stagione. Ci sarà un continuo per I Bastardi?

I Bastardi di Pizzofalcone alla fine della prima stagione ci aveva lasciato con molti dubbi. Dopo un inizio un po’ incerto, abbiamo assistito in questa stagione a molti cambiamenti all’interno del gruppo tanto criticato dai benpensanti ma proprio per questo a noi ce piac’!

Buffardi, il magistrato antimafia, si è dimostrato un asso nella manica per Lojacono e anche un suo valido collaboratore. Piras dal canto suo ha sconvolto il cinese ma anche se stessa, ritrovandosi e ritrovandolo solo a fine stagione grazie all’aiuto delle indagini stesse.

Elementi che hanno fatto da fulcro centrale di tutta la seconda parte de I Bastardi di Pizzofalcone.

Indiscrezioni, sospetti, tradimenti e sotterfugi. Tutto quello che gira quotidianamente attorno alla Camorra, in particolare alla famiglia Sorbo. L’attenzione si è rivolta alle famiglie agiate ma anche alle povere ragazze dell’Est, sfruttate per un futuro migliore. Napoli la fa sempre da padrona, questa volta con atmosfere più lugubri, come il Palazzo Donn’Anna immortalato in un momento di totale turbamento della Piras. Specchio della sua passione interiore e dei suoi pensieri agitati, il mare e il cielo sembrano parlare al suo posto.

Sorrento, invece, è stata ripresa nella puntata Souvenir con il ritorno in scena di Erica Blanc. Una perla in mezzo al mare. Poesia per gli occhi e per il cuore non solo per noi napoletani.

L’amore è stato un tema costante in questa seconda stagione, come nella puntata in costiera dove si è mostrato risolutivo l’intervento di Aragona. Il ragazzo è diventato uomo, finalmente. Marco, infatti, ha trovato il coraggio non solo di proporsi alla bella cameriera ma anche di essere onesto. Nonostante la love story di Alex Di Nardo e la Martone proceda per il meglio e la pace tra Marinella e la Piras, molti dilemmi sono ancora da svelare.

Romano riuscirà a riconquistare la moglie o cederà alle lusinghe della bella dottoressa? Il padre peccatore verrà arrestato da Pisanelli? Di Palma riuscirà a vivere senza la sua amata Ottavia? Il finale dolce amaro ci riporta alla realtà nuda e cruda di una città che ha ancora tanti suoi fantasmi.

Ci auguriamo che la bomba non abbia scalfito il carattere dei nostri Bastardi.

Commenta