Il nuovo spettacolo dedicato alla Luna dello scrittore con la musica di Marco Zurzolo allo Spazio ZTL di Napoli

 

Mai la luna è stata così bene raccontata, sia con le parole che con la musica, come in questo nuovo spettacolo “La Luna” presentato allo Spazio ZTL giovedì 9 gennaio, un vero e proprio viaggio nelle storie raccontate da Maurizio De Giovanni, splendida voce narrante della serata, accompagnate dalle musiche sempre emozionanti del sax di Marco Zurzolo, della chitarra di Carlo Fimiani e dalla voce splendida di Marinita Carfora.

Maurizio De Giovanni ormai è lo scrittore/narratore per eccellenza. Non solo autore di libri di grandissimo successo, per lo più romanzi gialli conosciutissimi dal pubblico come quelli relativi al Commissario Ricciardi (ad oggi 12 libri) o quelli dedicati ai “Bastardi di Pizzofalcone (10 libri dai quali sono stati tratti gli episodi dell’omonima serie televisiva) oltre ad una serie di racconti che ne fanno uno scrittore di quelli più amati degli ultimi anni dal pubblico che lo segue in ogni sua presentazione di libri in uscita come negli spettacoli a teatro sempre di grandissimo successo.

La sua grande forza non è solo nella scrittura ma anche nell’enorme capacità comunicativa e la sua naturale capacità di trasformare le parole in emozioni quando le “racconta” non solo con la sua voce ma anche con tutta la sua anima e il suo cuore che lo trasformano in un narratore che sa suscitare emozioni infinite nel pubblico che lo ama infinitamente. E questo amore è stato testimoniato anche dalla presenza numerosa alla serata organizzata da Manuela Renno e lo stesso Marco Zurzolo, da ormai 6 anni responsabili e ideatori dello Spazio ZTL, un vero e proprio esempio di spazio dedicato alla diffusione della musica e della cultura in generale che propone, come in occasione di tale evento, uno spettacolo unico che ha saputo emozionare e far riflettere il pubblico sui sentimenti della vita, come l’amore, la passione, l’amicizia e la verità, attraverso le storie ideate dallo stesso Maurizio De Giovani dove la luna è sempre presente, alla volte come spettatrice, altre volte come alter ego delle protagoniste, estremamente diverse tra loro , a volte moglie e madri, a volte prostitute, ma sempre caratterizzate da un’intensa passionalità.

Il tutto, sottolineato, enfatizzato, magnificato dalla splendida musica del sax di Marco Zurzolo, a volte appena appena sussurrata, a volte più intensa, a volte esso stessa altra “voce narrante” dello spettacolo stesso, dagli arpeggi della chitarra di Carlo Fimiani, collaboratore musicale di tanti altri concerti dello stesso Zurzolo, e dalla voce dell’affascinante Marianita Carfora che ha saputo interpretare brani standard jazz come brani della tradizione classica napoletana con un talento davvero strepitoso.

Il concerto è stato aperto proprio da Marco Zurzolo con “Souvenir” accompagnando la narrazione di un brano tratto dal libro “Souvenir” dei “Bastardi di Pizzofalcone”, seguito dal brano “How high the moon “scritto da Morgan Lewis.

La luna è magnificamente raccontata dalle parole di Maurizio De Giovanni con il brano “La Donna Gatto” accompagnato dalle note di “The Man I Love” e “Passione”.

L’amore passionale che si conclude tragicamente viene raccontato in due racconti bellissimi come “Rosinè” accompagnato dalle note di “Canzone appassionata” e nel racconto “Serenata senza nome”, storia di un amore per una donna mai dimenticata da parte di un pugile, emigrato in America per trovare fortuna, ma rientrato a Napoli e che si ritrova con la donna da lui sempre amata, sposata con un altro uomo e si ritrova sotto il suo balcone, a dedicarle i versi di una splendida canzone napoletana “Voce ‘e notte” .

La serata, accolta da un entusiasmo infinito da parte del pubblico che ha dedicato agli artisti sul palco lunghissimi applausi, è stata accompagnata anche da una cena FingerFood curata nei minimi particolari dalla Scuderia Borbonica sita sempre a Via Foria a poca distanza dallo stesso Spazio ZTL, a testimonianza dell’attività di valorizzazione delle attività culturali e imprenditoriali della zona che da sempre ha voluto fortemente sia Manuela Renno che Marzo Zurzolo.

Commenta