Annunciati i nomi dei finalisti alle Targhe Tenco 2018: La Maschera e Peppe Lanzetta in finale al Premio

Annunciati i nomi dei finalisti alle Targhe Tenco 2018, il maggior riconoscimento assegnato ai migliori dischi italiani di canzone d’autore, usciti nell’anno appena trascorso. Come già altre volte in passato – l’ultima nel 2017 con “‘O treno che va” dei Foja e l’anno prima con il progetto Capitan Capitone di Daniele Sepe –, artisti dell’etichetta indipendente Full Heads si ritrovano nella prestigiosa cinquina della categoria “Album in dialetto”: la folk-band di Roberto Colella, La Maschera, col disco “ParcoSofia” e l’attore e scrittore Peppe Lanzetta, qui in veste di cantautore, con “Non canto, non vedo, non sento” si contenderanno – insieme a Francesca Incudine (Tarakè), Elena Ledda (Làntias) e Otello Profazio (La storia) – la targa finale che, come quelle delle altre sezioni, sarà proclamata i primi di luglio e consegnata dal 18 al 20 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo. A testimonianza della vocazione aggregativa per i progetti in dialetto napoletano, esprime la sua soddisfazione in merito a questo primo traguardo raggiunto il fondatore della Full Heads, Luciano Chirico:

Considero le Targhe Tenco il miglior riconoscimento alla discografia nazionale per coerenza e professionalità. Per chi ha scelto di dedicare la propria vita lavorativa alla promozione della cultura e dell’arte partenopea, essere candidati in cinquina per la sezione album in dialetto con due progetti discografici quest’anno, è la conferma che il lavoro quando è accompagnato dalla passione viene riconosciuto a prescindere.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta