Esce il 26 gennaio per Esordisco La musica non esiste, il nuovo lavoro discografico del cantautore Alessio Bonomo.

12 tracce intense e coinvolgenti composte da Alessio, ma sviluppate e cresciute grazie anche alla fondamentale presenza di Fausto Mesolella che di questo disco, oltre ad aver suonato, ha curato arrangiamenti e produzione artistica.

A Fausto, nel 2000, fu affidata la produzione artistica del mio primo disco ‘La Rosa dei venti’. Da allora non ci siamo mai persi di vista, negli anni ci siamo confrontati, abbiamo scritto canzoni e molte volte abbiamo suonato assieme dal vivo. Spesso ci siamo ripetuti che prima o poi avremmo dovuto rifare un disco assieme; poi un giorno, non molto tempo fa, abbiamo cominciato a giocare nel suo studio di registrazione e lo abbiamo fatto. Mi piace pensare a questo disco come al risultato dell’incontro, cercato e riuscito, tra due mondi, il mio e quello di Fausto.

In “La musica non esiste”, la poesia del suono creato da Mesolella e quella autorale di Bonomo danno vita ad immagini ed emozioni. Le rose che si vedono in un giardino; la capacità di meravigliarsi ancora per le piccole cose del quotidiano ma allo stesso tempo la consapevolezza di vivere in una realtà violenta e diversa da come ci viene raccontata; l’ideale di un amore così come il tabù della morte, sono solo alcuni dei colori e delle storie di questo disco che, come fotogrammi, imprimono la mente.

Dopo l’improvvisa scomparsa di Mesolella, è stato Tony Canto a prendere il timone e a concludere le registrazioni di questo lavoro che si avvale della partecipazione di Francesco Oliviero al pianoforte e Almerigo Pota al flicorno e che vanta la presenza di compagni di viaggio d’eccezione: gli Avion Travel quasi al completo (Peppe ServilloFerruccio Spinetti al contrabbasso, Mimì Ciaramella alla batteria e Peppe D’Argenzio al sax), oltre a Petra Magoni Alessandro Mannarino.

Per quanto riguarda la parte grafica, il disco si avvale della partecipazione prestigiosa e ‘visionaria’ dello storico fotografo Piero Marsili Libelli che ha curato l’immagine di copertina e quelle del booklet.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta