Napoli ha la sua edizione del Monopoly, il gioco che da generazioni fa innamorare grandi e piccini finalmente celebra la città partenopea

Dimenticate Parco della Vittoria, dimenticate Vilinus, Riga, oppure Vicolo stretto e Vicolo corto, da adesso si gioca con i quartieri e le strade di Napoli.

Venerdì 10 novembre, è stato presentato presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, il “Monopoly- edizione Napoli” la prima edizione dedicata ad una città italiana dello storico gioco da tavolo. Un primato che spetta alla città di Napoli e che vede le celebri caselle del Parco della Vittoria, Viale dei Giardini e Vicolo Stretto sostituite da toponimi a noi familiari: da via Partenope a Via Argine, da via Posillipo a Viale Maddalena.

Sono solo ventimila le copie disponibili stampate da Hasbro disponibili dal 13 novembre.

Sergio Mario Ottaiano, classe '93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo "Un'Ucronìa" Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo "Che lingua parla il comics?" il 23/1/17.

Commenta