Il Monopoly edizione Napoli: in occasione della sua uscita, si è svolta a Piazza Vittoria una partita a grandezza umana.

Per la presentazione del Monopoly a Napoli, così si esprime Peter Griffin della Hasbro: «Napoli è una delle città più gioiose del mondo. Quindi quale posto migliore per ambientare un gioco da tavolo?».

L’orologio compie l’ennesimo giro, il tempo scorre, l’attesa sta per terminare. Il 13 novembre farà la sua apparizione nei negozi di tutto il globo l’edizione del Monopoly ‘ambientata’ a Napoli, la prima città italiana a poter vantare un’edizione del famoso gioco da tavolo.

Prima ancora di Roma e di Milano, Napoli è la prima città italiana scelta per questo storico debutto: l’edizione speciale del Monopoly, il gioco da tavola più conosciuto al mondo, sarà personalizzato con la toponomastica della città partenopea. Mentre nell’edizione dedicata alla nostra nazione, Monopoly Italia, le vie sono sostituite dalle città, in questo caso le classiche Parco Della Vittoria, Viale dei Giardini, Bastioni Gran Sasso, Piazza Giulio Cesare e tutte le altre, saranno sostituite dal Via Toledo, Piazza dei Martiri, Piazza Vanvitelli, Piazza San Domenico e così via.

Il 12 novembre 2017, per celebrare la messa in commercio del gioco – che, di sicuro, diverrà un vero e proprio cult tra i collezionisti – ha avuto luogo a Piazza Vittoria, omonima della nota e ambita casella, una appassionante partita di Monopoly a dimensioni reali, in cui ciascun partecipante potrà vivere l’emozione di ricoprire i panni di una delle simpatiche pedine del gioco.

Monopoly – Edizione Napoli, come si diceva, è la prima versione del popolare gioco da tavolo completamente consacrata alla meravigliosa città partenopea. Una versione personalizzata che sostituisce, alle rinomate strade del gioco, quelle altrettanto conosciute e apprezzate della città di Napoli.  Monopoly è il gioco da tavola più amato al mondo, un vero e proprio classico che viene distribuito in ogni parte del globo dalla multinazionale del giocattolo Hasbro che aveva già presentato il gioco da tavola personalizzato con l’edizione Italia, ma quella di Napoli, battendo la concorrenza di Venezia e di Firenze, è la prima in assoluto intitolata ad una sola città. Una prima dalla portata storica da celebrare con una partita altrettanto indimenticabile, una partita a grandezza umana.

Monopoly Napoli, tabellone

Il Monopoly, dopo scacchi e dama, è il gioco da tavola più “giocato” al mondo. Creato da Elizabeth Magie all’inizio del XX secolo, è stato pubblicato per la prima volta nel 1935 in una versione modificata da Charles Darrow. Dopo 82 anni di successi il Monopoly avrà la sua versione Napoletana. L’edizione Monopoly  targata “Napoli” conta solo 20mila le copie disponibili. Sul tabellone ecco strade come via Partenope, via Posillipo, via Toledo, Piazza Sannazaro e Piazza San Domenico Maggiore che si avvicenderanno alle storiche caselle di Parco della Vittoria, Viale dei Giardini, Vicolo Stretto e Vicolo Corto. Idea del tutto nuova quanto originale dei creativi partenopei di Wstaff è la seguente: la presenza di botteghe ed esercizi storici noti ai napoletani come Scaturchio in Centro Storico, lo chef Lino Scarallo di Palazzo Petrucci a Posillipo, i gelati di Casa Infante, Nennella ai Quartieri o Gino Sorbillo ai Decumani. Sul tabellone presenzierà anche il negozio di guanti & cappelli “Giulio Colombo” in una via Toledo anni ’30 che cita il papà dell’amata dal Commissario Ricciardi: un omaggio allo scrittore Maurizio De Giovanni (che il 12 novembre sfiderà pubblicamente a Monopoly gli ospiti della Feltrinelli in Piazza dei Martiri). Questa special edition, ribattezzata “Monopoly Napoli”, sarà disponibile a partire da lunedì 13 novembre in tutti i negozi di giocattoli e nelle librerie Feltrinelli: gli interessati avranno poco tempo per procurarsi le 20mila copie disponibili. Attenzione, però, a non confondersi: l’edizione “pezzotta” è già in commercio da anni a cura della famosa ditta di carte da gioco Muoio (“MòNapoli”).

Si parte da via Brin, Via Toledo sostituisce vicolo Stretto, Via Posillipo prende il posto del Parco della Vittoria, la casella più celebre e ambita del tabellone. Siamo di fronte ad un debutto storico, che ha un unico precedente, ovvero la città di Londra. Quella di Napoli è una versione speciale, personalizzata nelle vie e nella relativa toponomastica, che sarà in commercio dal prossimo lunedì a partire da 34,99 euro. Nella mattinata di giovedì 10 novembre, presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Monopoly edizione Napoli: sono intervenuti l’Assessore ai Giovani del Comune di Napoli con delega alla Toponomastica e Immagine della Città Alessandra Clemente, il Presidente della Commissione Made in Naples Francesco Vernetti oltre che di Tom Liddell.
Dedicata a collezionisti e giocatori, la versione partenopea del gioco datato 1935 sta già andando a ruba: “Non sarà diffusa solo in Italia”, così Fausto Cerutti, country manager di Winning Moves, il quale ha acquisito i diritti Hasbro per realizzare le edizioni regionali di Monopoly in tutta Europa.

Abbiamo già prenotazioni per 12mila copie stampate e sarà anche in vendita su Amazon.  Stimiamo che, in termini di vendita, sarà tra le prime dieci edizioni speciali al mondo. Inizialmente erano state selezionate Firenze e Venezia, le mete più amate dai turisti del mondo. Io ho consigliato Napoli perché va di moda. È una città che ha uno spirito tutto suo e poi l’imprenditoria locale è molto disponibile a investire sul brand a Napoli, è orgogliosa di questa città. Cosa c’è negli imprevisti? Niente pizze, sfogliatelle, pulcinella e mandolini. Raffiguriamo una Napoli meravigliosa, senza stereotipi.

L’iniziativa è curata dall’agenzia partenopea WStaff e può vantare anche il patrocinio del Comune di Napoli sede della conferenza stampa di presentazione. Spiega Aldo Carlotto dell’agenzia Wstaff:

E non mancano i vicoli e le periferie. Abbiamo infatti deciso di includere tutte le municipalità di Napoli. Ci sarà via Brin, Via Argine e tante altre. Un modo per raccontare la città giocando.

Napoli è una città meravigliosa – dice Tim Liddel, CEO di Winning MOves – Hasbro -. Si stima che 750 milioni di persone in tutto il mondo abbiamo giocato a Monopoly ma la bellezza di questo gioco non finisce. Con un gioco in scatola cadono le ‘barriere’ dei videogames e poi è un intrattenimento sostenibile: Monopoly è realizzato per il 99% di carta riciclata e riciclabile”.

Laureato in Storia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, con una tesi in Storia Moderna dal titolo RITRATTO O MODELLO DELLE GRANDEZZE, DELIZIE E MERAVIGLIE DELLA CITTA’ DI NAPOLI del marchese Giovan Battista Del Tufo(1588)’ (Relatrice la prof.ssa Marcella Campanelli). Laureato in Scienze Storiche, curriculum moderno e contemporaneo, con una tesi in storia moderna seguita dal prof. Giovanni Romeo, dal titolo 'Le denunce di adescamento in confessione a Napoli tra Sei e Settecento'. Amante della musica, suono la chitarra, scrivo e musico canzoni. Con le mie parole e la mia cultura spero di dare voce all'anima candida di questa terra.

Commenta