Presentato il programma di Napoli città libro: il Salone del Libro che si svolgerà dal 24 al 27 maggio a San Domenico Maggiore.

Napoli città libro è ormai alle porte e bussa pure. Si è tenuta infatti nella mattina dell’8 maggio, presso l’Unione degli Industriali, a Piazza dei Martiri, la conferenza stampa di presentazione del programma del Salone del libro e dell’editoria di Napoli. 

Risultati immagini per napoli città libro

Il Salone è stato fortemente voluto e di fatto organizzato dal Comitato LiberArte, composto dagli editori Rosario Bianco (Rogiosi), Diego Guida e Alessandro Polidoro, e – dato più importante tra tutti – si terrà nel Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore dal 24 al 27 Maggio. Il biglietto standard costerà 4 euro, mentre sul sito ufficiale di Napoli città libro sarà possibile informarsi sugli eventuali sconti e sulle riduzioni.

La conferenza stampa si è svolta sotto la coordinazione di Antonio Parlati, presidente della sezione “editoria cultura e spettacolo” dell’Unione degli Industriali di Napoli e presidente della Commissione Cultura di Confindustria Campania. Sono intervenuti l’Assessore alla cultura Nino Daniele, il direttore della Biblioteca Nazionale Francesco Mercurio Diego Guida.  

Guida ha sottolineato come l’esigenza di «restare in città» abbia indirizzato la scelta dello spazio in cui saranno ospiti i più di 100 editori del Salone: sarebbe difficile, in effetti, immaginare il cuore della nostra città in un punto diverso dallo splendido Complesso di San Domenico Maggiore. A dare manforte a Diego Guida hanno dimostrato il loro entusiasmo anche gli altri due promotori dell’iniziativa, Polidoro Bianco. 

Alcuni degli autori che saranno ospiti di Napoli città libro? L’elenco è assolutamente incompleto: Franco Arminio, Alessandro Barbano, Marco Boato, Fortunato Cerlino, Diego De Silva, Chiara Francini, Tony Laudadio, Silvio Muccino, Sandra Petrignani, Rossella Postorino, Sergio Rizzo, Marcello Simoni, Matteo Strukul, Gino Vignali.

Napoli città libro
Il direttore artistico di Napoli città libro, Francesco Durante

L’obiettivo di andare oltre il pur giusto e necessario momento commerciale sarà uno dei principali di Napoli città libro. La parola è infatti passata a Francesco Durante, direttore artistico del Salone, che ne ha ricordato il fil rouge tematico e strutturale: Back Home, all’insegna di un ritorno a casa del Salone del Libro di Napoli e contemporaneamente di una serie di autori (soprattutto italoamericani, come Jay Parini, Annie Lanzilloto e Peter Covino) e prezioso incrocio di eventi e suggestività di realtà diverse ma non lontane (ad es. La Rete dei festival del Sud). 

napoli città libro
Il Complesso di San Domenico Maggiore. Foto dal Web

Tra gli altri è intervenuto lo scrittore Maurizio de Giovanni, che ha rivendicato l’identità polimorfa ma precisa di una città come Napoli, la cui forte personalità la parrebbe candidare ad autentica capitale della cultura italiana. Interessante anche l’intervento dell’attore Alberto Rossi, interprete di Michele Saviani nella soap opera Un posto al sole, e autore di un libro che potrebbe essere pronto a diventare realtà.

Adesso tocca ai lettori e a tutti coloro che aspettavano da anni un Salone del Libro Napoli iniziare il conto alla rovescia.

Appassionata di letteratura, arte e folklore, studia Lettere Moderne all’Università Federico II di Napoli. Innamorata senza speranza della sua terra, prende parte ad ogni progetto che possa valorizzarla.

Commenta