Si è tenuta a Palazzo Zevallos Stigliano la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di Napoli Città Libro, il Salone del Libro di Napoli. 

Dopo l’incredibile successo della scorsa edizione, tenutasi presso il Complesso monumentale di San Domenico Maggiore nel mese di maggio, quest’anno Napoli Città Libro cambia data e luogo: l’appuntamento è dal 4 al 7 aprile a Castel Sant’Elmo. 

L’evento è organizzato e promosso dall’Associazione Liber@Arte (composta dalle case editrici Guida, Polidoro e Rogiosi), in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura, il Polo Museale della Campania, e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il tema che animerà quest’anno Napoli Città Libro è Approdi. La cultura è un porto sicuro, un riferimento all’attualità che rivendica anche il ruolo della lettura e della cultura come àncore e come chiavi interpretative nel dispersivo mare della contemporaneità.

Con questa seconda edizione il Salone di Napoli diventa di rilievo nazionale. Era il nostro obiettivo fin dallo scorso anno, e siamo orgogliosi di averlo raggiunto puntando su contenuti e qualità. Napoli e il Mezzogiorno si raccolgono nel Salone del Libro.

Alessandro Polidoro, Presidente del comitato Liber@Arta

Più di 100, ad oggi (il bando è infatti ancora aperto), gli editori partecipanti, locali e nazionali, della piccola, media e grande editoria, e tantissimi eventi che si svolgeranno nell’Auditorium Centrale di Castel Sant’Elmo e nelle tre sale Levante, Ponente e Libeccio. 

napoli città libro
Castel Sant’Elmo. Foto dal web

Alcuni ospiti di Napoli Città Libro

Tra gli ospiti più illustri Raffaele La Capria, Gianrico Carofiglio, Giancarlo De Cataldo, Francesco Piccolo, Lorenzo Marone, Licia Troisi, e lo scrittore honduregno Roberto Quesada. Dal mondo dello spettacolo interverranno, tra gli altri, Pippo Baudo, Vincenzo Salemme e Renzo Arbore.

Napoli Città Libro organizzerà, inoltre, laboratori didattici e attività per ragazzi e bambini.

Beatrice Morra

Commenta