Dopo l’arrivo dei primi risultati relativi alle affluenze dello scorso fine settimana di Napoli Pizza Village (stimate intorno ai 275mila visitatori), la manifestazione continua con un’energia e una grinta straordinaria, anche in virtù del grande successo anche infrasettimanale sia di affluenza agli stand delle pizzerie che sul lungomare nella zona palco di Radio 102.5.

La giornata di mercoledì 6 giugno ha visto la sfida di diversi pizzaioli napoletani e non solo durante il terzo giorno del Campionato Mondiale del Pizzaiolo e Caputo Cup, ma anche un interessantissimo convegno dal tema “Senza Lievito” tenuto da Pietro Parisi, proprietario del Ristorante “Era ora” e realizzatore del lievito “fujuto” e Friedrick Schmuck fondatore del fondatore del Piano B a Siracusa, fautore della selezione delle migliori materie prime per la valorizzare nel piatto, incontro moderato da Stefanie Cabibbo, blogger conosciuta come “Mastercheffa“.

Protagonisti speciali della serata live di Radio 102.5 il gruppo “Le Vibrazioni” formato da Francesco Sarcina (voce e chitarra), Stefano Verderi (chitarra e tastiera), Marco Castellani (basso) e Alessandro Deidda (batteria).

Tornati insieme la scorsa estate dopo una pausa di 5 anni, hanno partecipato all’ultimo Festival di Sanremo e nello stesso mese di febbraio pubblicato il loro quinto album chiamato appunto “V”, con il quale gireranno l’Italia con una lunga serie di concerti.

Espressione del puro rock/pop italiano, Le Vibrazioni si sono formate a Milano nel 1999, dopo anni di gavetta trascorsi a suonare per i locali milanesi, il gruppo riuscì ad esordire all’inizio del 2003 con il singolo “Dedicato a te, con il quale il gruppo raggiunse il disco di platino dopo poche settimane, mentre con l’album “Le vibrazioni II” riescono ad ottenere il disco d’oro. Con il terzo album “Officine Meccaniche” si rivolgono ad un genere decisamente più rock anche se non abbandonano del tutto quella linea melodica che hanno caratterizzato alcuni loro brani.

 

Per il pubblico di Napoli Pizza Village sono stati assolutamente strepitosi, energia allo stato puro, un rock autentico, espresso sia con la voce di Francesco Sarcina che con i loro strumenti da grandi professionisti della musica, ha praticamente contagiato tutto il pubblico a scatenarsi con loro sul palco. La loro esibizione è durata piu’ di un’ora, un vero e proprio concerto durante il quale hanno dimostrato di essere in gran forma e di poter dare, dopo la lunga lontananza dalle scene, ancora tantissime emozioni al loro pubblico. Con una grande grinta rock, la band ha dedicato al pubblico quasi tutti i loro maggiori successi come “Portami via”, “Insolita”, “Respiro”, “Angelica”, “Ovunque Andro” solo per citarne alcuni, per poter ritornare sul palco, per “Vieni con me”, “Dedicato a te”, “Così sbagliato” presentato a Sanremo 2018, e il nuovissimo brano “Amore Zen” che ha riscosso un grandissimo entusiasmo.

Prima di lasciare il palco hanno dato appuntamento alla città con un “a presto” che fa presupporre che nelle tantissime date che sono state previste per il loro tour, iniziato il 1 giugno a Novara, ci sarà anche la nostra Napoli.

Annamaria De Crescenzo, è stata contagiata dal suo compagno in questa passione per la fotografia. Grazie prima ad una macchina professionale Nikon ha imparato a “guardare” gli Artisti sul palco con un “occhio” completamente diverso. Nel 2014 ha contribuito a trasformare la semplice passione di entrambi in un progetto concreto: nasce SpectraFoto, con quale entrambi si sono dedicati, come fotografi free lance, alla fotografia di eventi, rassegne e festival musicali, oltre che di spettacoli teatrali e musical non solo su Napoli ma anche sul territorio campano e nazionale. A tale passione della fotografia, dal 2016 ha unito anche un’altra sua passione: raccontare, non solo con le immagini ma anche con le parole gli aspetti più salienti della carriera degli Artisti fotografati, le recensioni del concerto stesso, in alcuni casi correlandole con brevi interviste.

Commenta