La mostra multimediale Van Gogh – The Immersive Experience è stata ospitata, dal 18 novembre 2017 al 25 febbraio 2018, nella Basilica di San Giovanni Maggiore, nel centro storico di Napoli.

L’esperienza Van Gogh – The Immersive Experience si compone di due fasi: una introduttiva, nella quale lo spettatore si ritrova in una sala sulle cui pareti sono proiettate, in movimento, le opere dell’artista e una seconda fase immersiva.

Lo spettatore, seduto su uno sgabello e indossati occhiali 3D dotati di cuffie, si astrae dalla sua realtà per essere catapultato nella magia dei quadri del maestro olandese.
Il coinvolgimento è tale che sembra di vivere le esperienze dell’artista in prima persona, ritrovarsi nella cameretta di Arles, tra i campi di grano fino a navigare nei suoi cieli stellati.

Alcuni guardano con scetticismo quest’incontro tra arte e nuove tecnologie, molti ne restano affascinati; non è sicuramente da sottovalutare il nuovo tipo di coinvolgimento sensoriale ed emotivo che queste tecnologie suscitano nell’individuo che ha l’illusione di poter vivere, anche solo per pochi minuti, in un’altra realtà.

 

Sono Aurora Tesone, sono nata a Napoli e frequento la facoltà di Scienze Sociali della Federico II.

Sin da piccola sono sempre stata appassionata alla fotografia che è per me mezzo e fine.

Ho partecipato a mostre fotografiche con l’Associazione Cremano Giovani, con il Comitato quartiere stella di Casoria e con il centro Gamen; ho lavorato come fotografa per feste private e attualmente lavoro ad un progetto sul territorio di Scampia con un gruppo di fotografi.

Commenta