Nasce il nuovo portale dedicato al bello e al buono della Campania

“Terre di Campania rappresenta la conclusione il prosieguo di un lungo viaggio fatto attraversando tanti territori della nostra regione, a volte noti, altre volte sconosciuti o quasi.”

Così cominciava la presentazione della prima versione del portale Terre di Campania, nato dall’esperienza diretta di Giuseppe Ottaiano nella conoscenza delle tante ricchezze, spesso nascoste, della nostra terra, e dalla mente del sottoscritto, desideroso di dare forma ad un viaggio che era anche il racconto di una vita. Eppure quell’incipit conteneva un errore. Il viaggio, infatti, non si è mai concluso.

Il nostro viaggio è stato un incessante nostos, un ritorno continuo di luoghi, pensieri, persone che hanno arricchito, poco a poco, un bagaglio unico di cultura e saperi. Terre di Campania, da semplice contenitore di ricordi e immagini, si è evoluto in una delle banche dati più ricche dedicate alla nostra regione, è diventato un’associazione attiva su tutto il territorio, ha dato vita al primo e più organico progetto di valorizzazione della provincia di Avellino, ha creato unmuseo dedicato a tutti i siti di incastellamento irpini presso la Torre Normanna di Casalbore, si è trasformata nel punto di riferimento per quanti intendono difendere il buono e il bello della nostra regione.

Come insegna la migliore letteratura di genere, da Kipling a Twain, un viaggio necessita di compagni che lo condividano. In questi ultimi quattro anni, il viaggio di Terre di Campania si è arricchito della presenza di tanti amici e sostenitori che hanno condiviso con noi uno o più tratti di strada. La loro presenza ha consentito un’ulteriore evoluzione dell’originario progetto, dando vita ad una redazione di oltre trenta membri, nucleo centrale del nuovo portale Terre di Campania, nonché del futuro giornale. Persone che hanno scelto di condividere la filosofia alla base del progetto: dare spazio a quanto di positivo la nostra terra offre e ancora offrirà in futuro.

Nasce così uno spazio virtuale dedicato a notizie di cultura, gusto, arte, musica, eventi che possano dare un’immagine positiva della Campania, in contrapposizione allo stillicidio mediatico cui troppo spesso è stata sottoposta. Non significa certo ignorare i problemi esistenti, ma cercare di esprimere anche una visione diversa di una terra dalla storia millenaria e dall’ancora lungo futuro. Una missione che sono orgoglioso di portare avanti col piccolo esercito di sognatori che si trova alla mie spalle e di condividere con tutti voi, nostri affezionati amici e lettori.