Appuntamento in piazza per il countdown. In Irpinia il 2019 si aprirà all’insegna del grande spettacolo: gran finale d’anno con Moreno e Gigi Finizio

Avellino avrà il suo “concertone” di Capodanno. Per la prima volta e dopo diverse smentite, conferme e polemiche, è stato organizzato un grande finale d’anno. Un evento non solo musicale, che si propone di far luce su un territorio e far dimenticare, anche solo per una lunga nottata, le tante avversità a cui il capologuo irpino, nonostante tutto, proprio non vuole arrendersi.

Quindi, Avellino risponde, prepara una festa in grande stile ed il 31 sarà capitale del Sud con uno spettacolo del tutto nuovo. Nella sua storia è il primo Capodanno organizzato e lo fa al pari di quelli delle altre grandi città italiane. Palcoscenico dell’ evento è Corso Vittorio Emanuele, qui sul palco si alterneranno, in una lunga staffetta, cantanti, showman, dj e cabarettisti.  Il compito di scaldare gli animi va a due presentatori d’eccezione: Gianni Simioli, speaker radiofonico di RTL 102.5 Manila Nazzaro, conduttrice ex Miss Italia. A loro il compito di introdurre gli ospiti, tra cui due protagonisti del panorama musicale nazionale: Gigi Finizio e Moreno. Poi, il trio comico I Ditelo Voi, grazie alla loro ironia presenza fissa del programma televisivo Made in Sud,  a seguire Ciccio Merolla, re indiscusso del groove che farà il suo show etnofunky. Inoltre saliranno su palco Mimmo Foresta, imitatore consacrato da Fiorello ed Enzo Costanza, lo showman avellinese doc. Infine, saremo già nel nuovo anno quando si comincerà a ballare seriamente con la musica internazionale da discoteca mixata dal Dj di RTL 102.5, Alessio Valentino. Tanti gli ospiti per la serata evento che punta a diventare un appuntamento dal sapore nazionale, duraturo nel tempo. Così, la città si prepara a festa, indosserà la sua veste migliore, quella che ne esalta le mille luci e i mille pregi. Sarà un’occasione per guardare la città da una nuova visuale, pregna di ottimismo ed allegria.

La direzione artistica del Capodanno 2019 di Avellino è a cura di Angela Picardi, ed è finanziata dalla Regione Campania( Piano strategico cultura e beni culturali programma 2018), che prevede insieme al concertone di Capodanno anche “Pensieri periferici”, Festival del Pensiero Itinerante, una rassegna di concerti e spettacoli.

La notte del 31 dicembre segna sempre un periodo di passaggio, è un po’ la notte dei bilanci, è innegabile che in quel breve lasso di tempo in cui ci si butta alle spalle l’anno vecchio e ci si affaccia speranzosi a quello nuovo, si rivedono come in un veloce cortometraggio tutti gli episodi più salienti dell’anno passato. Spesso ad affiorare sono proprio i ricordi più dolorosi, quelli a cui, per l’appunto in quella notte vorremmo dare il definitivo addio. Avellino sicuramente non ha passato un anno facile e per questo merita una grande festa che l’introduca con tutti gli onori ad un nuovo e migliore anno nuovo.

Commenta