Venerdì 26 gennaio, Ainé live ai Magazzini Fermi di Aversa per promuovere UNI-VERSO il nuovo Ep uscito il 20 ottobre per Totally imported

Esce il 20 ottobre UNI-VERSO, il nuovo EP prodotto da Totally Imported e distribuito da Universal Music Italia, che è la sintesi della maturazione artistica raggiunta dall’ultimo lavoro ad oggi. Il tour di AINÉ fa tappa ad Aversa, ai Magazzini Fermi (Via Enrico Fermi 23), venerdì 26 gennaio.

L’esperienza al prestigioso Berklee College fo Music di Boston, dove ha frequentato (grazie ad una borsa di studio assegnatagli come unico cantante proveniente dall’Europa) un corso di live performance; show in location come il Medimex in apertura a Solange, condividendo il palco per l’occasione con Serena Brancale e Davide Shorty e open act ad artisti del calibro di Robert Glasper al Locus Festival, hanno contribuito all’evoluzione sonora e performativa del musicista.

UNI-VERSO fa da ponte tra quello che è stato Generation One e ciò che sarà il prossimo album, in calendario per il 2018 e prodotto da Universal Music Italia. L’Ep è stato anticipato dall’uscita di due singoli “The other side” su Rolling Stone e “Uni-verso” su Elita Milano.

Le nuove sonorità strizzano l’occhio agli sviluppi elettronici che hanno invaso il mondo della black music. Il nome dell’Ep ritrae la direzione di un percorso in un Unico Verso, come un moto dinamico ma lineare, costantemente rivolto in avanti. Anche la produzione artistica ha subito un progresso decisivo: affidata ad un team di tre produttori Alessandro Donadei , Emanuele Triglia e Pasquale Strizzi, è frutto di una lunga ricerca su suoni di derivazione più digitale rispetto al precedente lavoro discografico.

Il sound si ispira alle più moderne produzioni neosoul/hiphop di stampo americano, ma con più elementi di elettronica. L’intento dei producer è stato quello di dare vita a qualcosa di diverso e innovativo, partendo da una matrice d’ispirazione su cui si è lavorato per modernizzarla e renderla più contemporanea. UNI –VERSO è suonato interamente con strumenti analogici e non con virtual instrument. La scelta si è orientata al riportare al suono quella patina di credibilità che il team ha ricercato per lungo tempo.

 

 

Un pensiero riguardo “Ainé ad Aversa, il live ai Magazzini Fermi

Commenta