Inserita nella XVI edizione della rassegna “Brividi d’Estate”, a cura de Il Pozzo e il Pendolo, La Locanda sceglie la suggestiva cornice dell’Orto Botanico di Napoli per il suo atto conclusivo, come coronamento ideale di una serie di fortunati appuntamenti che si sono succeduti nel corso dei mesi passati.

Cinque ore di musica live, dalle 18 fino alle 23, strutturate seguendo un canovaccio che esalti le migliori realtà cantautorali partenopee: al primo set denominato “Mille e una nota”, con Nelson e Gnut protagonisti, seguirà un secondo, quello propriamente de La Locanda, che vanterà le collaborazioni di Camera d’Autore e Be Quiet. Sul palco, dunque, si alterneranno i songwriter più apprezzati della scena nostrana: tra gli ospiti Andrea Tartaglia, Poppo, Fede ‘n’ Marlen, Maurizio Capone, Alessio Sollo, Isole Minori Settime, Emiro, Marco D’Anna, Roberto Colella de La Maschera e Blindur. Una serata, quella di lunedì 18 luglio, che si prospetta all’insegna della convivialità e dai risvolti imprevedibili. Ingresso 10 euro. Gradita la prenotazione.

 

Per info e prenotazioni:

081 5422088

progetto.alterazioni@gmail.com 

BIO

Dopo cinque anni di vagabondaggio, raccontati nell’album “Prenditi quello che meriti”, Gnut, al secolo Claudio Domestico è tornato nella sua città, Napoli, dove finalmente ha messo radici. Da questo cambiamento radicale nasce l’idea di un EP con sei canzoni interamente “fatto in casa”, dalle registrazioni alle copertine (numerate a mano), dal videoclip a un piccolo documentario che ne racconta la storia. Il progetto, che riprende nel titolo il cognome del musicista, come una sorta di ritorno alle origini, viene finanziato con una campagna di crowdfunding.

Nato a Napoli col nome di Claudio Domestico, dal 2003 è voce, chitarra e autore del progetto Gnut. Il primo cd, “DiVento” esce nel 2008 per la Blend’r/Venus, accompagnato dai video dei singoli “Esistere” e “Solo come me”, quest’ultimo girato dallo stesso Gnut con una fotocamera digitale, nell’arco di 8 ore di una giornata qualunque trascorsa in casa. Il secondo album di Gnut, “Il rumore della luce” (Metatron) esce a novembre 2011 e si avvale delle collaborazioni illustri di Mauro Pagani, Rodrigo D’Erasmo (Afterhours), Marco Sica (Guappecartò) e la EdoDea ensamble (Capossela e Muse) al violino e la produzione artisitica di Piers Faccini. Il brano “Controvento” viene scelto per la colonna sonora del film di animazione presentato al Festival del Cinema di Venezia “L’Arte della Felicità”. Per alcuni anni (dal 2009 al 2014), Gnut non ha fissa dimora, viene ospitato da amici e musicisti un po’ a Milano, un po’ a Roma, un po’ a Napoli. Il risultato di questi vagabondaggi è il terzo disco, “Prenditi quello che meriti” (INRI). L’anno successivo nasce il progetto “Domestico” che uscirà a metà marzo 2016.

 

Nelson, o Nero Nelson (nome completo Alessandro Nelson Garofalo) e’ un cantautore, autore e compositore italiano.

Nel 2014 e’ stato premiato con il David di Donatello per aver scritto “A Verità” canzone che fa parte della colonna sonora di “Song ‘e Napule”, film dei Manetti Bros.

Nato a Napoli all’uscio degli anni 80, inizia la sua attività artistica nel 1998, quando è autore di tre canzoni inserite nel disco di Luca Sepe, che partecipa all’edizione del Festival di Sanremo di quell’anno classificandosi al terzo posto nella categoria giovani e, per il regolamento adottato, al quarto posto nella categoria Big. Da li prosegue la sua attività di autore e nel 2003 scrive : “Get another rum”, cantata da Russell Simpson e Mario Merola, che è sigla del programma televisivo “Le Iene”.

Nel 2005 una canzone di sua composizione: “Arrivederci a Bientot” e’ inserita nell’album “Un Monde Parfait” di Ilona Mitrecey, il cui singolo ha venduto più di tre milioni di copie in tutta Europa. Il 10 giugno del 2014 e’ stato premiato con il David di Donatello per la miglior canzone originale: “A Verità”, scritta per il film: “Song e Napule” dei Manetti Bros, con cui inizierà un sodalizio tuttora in atto.

Nel novembre dello stesso anno il videoclip de “L’estate sta finendo” (cover intimista della hit commerciale dei Righeira, primo singolo dell’album “Outsider” ) viene pubblicato in Home Page da Repubblica.it

L’album “Outsider”, prodotto da D-Ross per Rc Music e’ pubblicato da FullHeads e distribuito da AudioGlobe. Nell’autunno 2015 e’ tra i tanti artisti che hanno dato vita allo stupefacente disco collettivo “Capitan Capitone e i fratelli della Costa” di Daniele Sepe, in cui sembra aver trovato per la prima volta la sua veste più aderente alla realtà. In questo periodo sta lavorando al nuovo film dei Manetti Bros, il cui titolo è ancora in via di definizione, in cui è autore di 14 canzoni.

 

 

Commenta