Festa della Vendemmia, dal 13 al 14 ottobre a Castelfranci. Nuova tappa del Castelfranci Wine Festival

Un momento di aggregazione, di cultura e di tradizioni. Castelfranci mette in mostra i suoi tesori: le vigne, il territorio e le persone. E coinvolge i più giovani in una pratica antica, la vendemmia. Sabato 13 e domenica 14 ottobre torna la Festa della Vendemmia, inserita nel rinnovato Castelfranci Wine Festival sotto la direzione artistica di Canio Rosario Maffucci. Momenti di gusto nel cuore dell’Irpinia. Sabato per tutta la giornata partire stand enogastronomici, apertura del vigneto per bambini, gare legate al vino. E in serata, ore 21.00, concerto di Onde Sonore. Domenica, ore 17.00, i produttori del paese si raccontano. A seguire degustazioni in piazza Municipio.

Un evento in cui la Festa è dei più piccoli, degli alunni delle scuole che vendemmieranno l’uva per poi pigiarla e farne mosto – dice il direttore artistico, Canio Rosario Maffucci -. Una Festa in cui non si commemora una memoria persa o lontana nel tempo, ma si celebra quell’Archè stesso che è principio ed origine delle cose, principio della terra di Castelfranci, la terra dei nostri avi, la terra delle nostre tradizioni e della nostra cultura millenaria. Festa della Vendemmia dove i giovani ed i giovanissimi ripeteranno i gesti rituali dei loro e nostri padri, rinnovando e rinsaldando l’antica alleanza tra l’uomo e la terra in una visione di sviluppo sostenibile della comunità di Castelfranci per la sopravvivenza stessa del futuro delle nuove generazioni.

E anche il sindaco, Generoso Cresta, parla della manifestazione con uno sguardo al futuro della comunità.

La Festa della Vendemmia è occasione per sensibilizzare i bambini alla cultura del vino e alla coltura nei vigneti. Questo concetto, che ritengo alto, ludico e per molti versi terapeutico, deve ancora entrare totalmente nei nostri territori. Questa manifestazione è quindi un momento di avvicinamento al nostro territorio, fondamentale per la sua economia. E come dissi già in occasione della Festa dell’Aglianico, questo paese con il Castelfranci Wine Festival vuole collaborare con l’area circostante nella costruzione a breve-medio termine di un percorso molto chiaro legato al turismo del vino.

Promotori dell’iniziativa sono il Comune di Castelfranci e la Pro Loco Castelfranci. L’associazione, con il suo presidente Nicola Storti, dichiara:

Il nostro impegno continua e da quest’anno si rafforza. L’intenzione è quella di rendere Castelfranci un luogo di primo piano nel panorama enogastronomico provinciale e non solo. La valorizzazione dei luoghi, della nostra natura e del nostro centro storico, senza snaturare l’esistente, sarà alla base della nostra azione per questa e per le altre manifestazioni. Per la Festa della Vendemmia i produttori saranno i protagonisti, insieme ai ristoratori. Una festa pensata per i più piccoli che però offrirà a tutti occasioni di conoscenza e di gusto.

Le giornate rientrano nel progetto “Castelfranci Wine Festival” nell’ambito degli “Eventi per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori” della Regione Campania.

Maddalena Venuso, nasce a Napoli e, sebbene viva a Marigliano, l’impronta della città natale le resta appiccicata come un francobollo. Poliedrica, fantasiosa, ricca di sfumature. Liceo Classico, Lettere Antiche, esperienza come Archeologa a Napoli e Pompei fino al 1994. Docente presso il MIUR dal 1994, insegna Italiano e Latino al Liceo Scientifico. Traduce la passione per l’archeologia in passione per il territorio, raccontando il gusto e le bellezze delle Terre di Campania e d’Italia. Giornalista indipendente, ha collaborato, fra gli altri, con ItaliaPiù, Italia a Tavola, l’Espresso Napoletano, Oliovinopeperoncino. Mantiene sempre viva la curiosità per il nuovo, accogliendo con piacere ogni opportunità che ritenga valga la pena sperimentare.

Commenta