“Bustarella con il morto”. La regia è di Muro, in scena anche Ciro Girardi con la compagnia Giffoni Teatro cala il sipario sulla XXI edizione estiva, il giovedì 30 la stagione chiude con Giffoni Valle Piana, 28 agosto 2018

Ultimo appuntamento con la XXI edizione di Giffoni Teatro, l’evento organizzato dall’associazione omonima, presieduta da Mimma Cafaro. La stagione chiude giovedì 30 agosto con la Compagnia Giffoni Teatro in “Bustarella con il morto” di Rosario Muro.

La scrittura brillante di un autore per passione e la destrezza di un ormai collaudato gruppo di attori si rincontrano sulla scena per dare vita a una nuova produzione teatrale tutta salernitana: “Bustarella … con il morto”, commedia in due atti scritta e diretta da Rosario Muro. L’inedita pièce firmata dal vulcanico Muro segue le altre due commedie dell’autore “Ti sognai con i guanti gialli” e “Ma fusse chef?”, rappresentate con successo e portate in giro dalla Compagnia Giffoni Teatro. Per Bustarella…con il morto”, che l’autore definisce “un giallo comico”, il cast si arricchisce della amichevole partecipazione di Ciro Girardi che, con la sua brillante maestria, dà corpo e voce ad uno dei protagonisti. Ad attendere il pubblico due ore allegre tra gag, indagini, omicidi e bustarelle, misteri e risate per un’arguta commedia brillante.

In scena: Enza Russomando, Giacomo D’Agostino, Antonino Muro, Andrea Iacuzzo, Roberto Delle Donne, Marcello Gallo, Pio Addonizio, Lucia Falciano, Ornella Mele, Enrica Bovi, Paola Mancino, Pupetta Di Nardo.

Trama Anche stavolta viene rispettato il cliché tradizionale della scrittura di Muro, fatto di intrecci amorosi e gioco degli equivoci, commedia dell’arte e humour partenopeo. In questo giallo comico gli elementi si mescolano per una trama spassosa ed intricata ambientata all’inizio degli anni 90, negli uffici di un’impresa di pulizie, la Omnibrill. Nel periodo delle bustarelle collegate alla politica e al malaffare, due investigatori privati alle prime armi, Paolo Pisolo e Peppino Insogno, indagano, incaricati dal titolare della ditta, su un presunto omicidio. Nel corso delle ricerche, tra intrecci e colpi di scena, i due detective, si imbattono in personaggi e vicende che mettono a dura prova le loro capacità cognitive trascinandoli in circostanze cervellotiche ed esilaranti.

Nella vicenda i due sono assistiti dagli imbarazzanti collaboratori dell’agenzia investigativa: le poliziotte, Antonietta 1 e Antonietta 2, eccentriche signore da poco licenziate da una fabbrica di pantaloni e Tonino, garzone di robivecchi e “cartonaro”. La ditta di pulizie è gestita dal titolare Giorgio Cocci, imprenditore spregiudicato, corruttore, avvezzo ad avventure galanti, tradimenti e bella vita. Sua socia unica, la moglie Giulia, disinibita, elegante e soprattutto, al pari di Giorgio, disinvolta donna di mondo, anche amante di Adolfo, impeccabile funzionario e uomo di fiducia del marito. È amica dei proprietari Maria Trombetta, armeggiante assessora, filo rosso tra ditta e appalti pubblici. La signorina Luisa, invece, è la sensuale segretaria-amante di Giorgio, di cui è complice. Ella sfrutta, però, il collega Loris Secchia, anch’esso ammaliato dalla sua bellezza, per impossessarsi della quota della moglie del principale. Nell’indagine si inseriscono anche Alberto, il commesso “gola profonda” dell’ufficio, che conosce, anche nei particolari più piccanti, tutto di tutti, e Ester, una bella e procace americana fidanzata di Adolfo, figura chiave nell’evoluzione della storia.

INFO UTILI Lo spettacolo avrà inizio alle 21.30 al Giardino degli Aranci. 9 euro il costo del biglietto d’ingresso. Per informazioni: Associazione Giffoni Teatro tel. 339 461150; www.giffoniteatro.itinfo@giffoniteatro.it. Biglietteria www.go2.it. Botteghino del Teatro nei giorni di spettacolo ore 19.00 – 21,30.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Un pensiero riguardo “Si chiude la XXI edizione di Giffoni Teatro

Commenta