Da mercoledì 8 a sabato 11 agosto ad Eboli c’è l’ottava edizione del Disorder Festival.

Dall’8 all’11 di agosto nel suggestivo scenario dell’Arena Sant’Antonio di Eboli torna il Disorder Festival, progetto dedicato alle culture indipendenti giunto all’ottava edizione.

L’ottava edizione del progetto è il frutto del duro impegno e lavoro dell’Associazione Macrostudio, che ogni anno propone una rassegna di discipline artistiche e culturali sempre più originale, sperimentale ed underground in un inusuale quanto fantastico scenario di armonia culturale e sociale, fatto di band, dj, scrittori, etichette indipendenti, videoproiezioni e piccole case editrici.

Tutto avverrà e si svilupperà tenendo conto del “Tempo”, il tema e il filo conduttore di questa ottava edizione.

Il Disorder Festival 2018 vede il patrocinio della Provincia di Salerno, del comune di Eboli ed il sostegno della Fondazione Ca.Ri.Sal.

Tra le novità di questa edizione anche il patrocinio del Giffoni Experience. Il festival del cinema internazionale per ragazzi si è reso difatti selezionatore dei cortometraggi e dei videotape che verranno proiettati nel corso delle quattro serate.

Partner ufficiali del festival che da mercoledì 8 a sabato 11 agosto si terrà al centro storico di Eboli sono: Birra FORST, il Gruppo Giordano, il Bar Sport 2.0, Amazzonia Eventi Floreali, il progetto editoriale Le Scarabocchie, Sigma e Centro Ottica Lenza.

Tantissime le piccole e grandi realtà, dell’intera Piana del Sele ma non solo, che sostengono il progetto, come: Piccola Ospitalità, AD Creation, Hotel Capital, Hoba, La Fine, Bar Fortuna, Living Room, LOJO, Exposara, Il Panigaccio, Ristorante Porta Dogna e Cantina segreta. Partner culturali, invece, sono Legambiente, Dissonanze Records e Nadir.

Anche quest’anno ci sarà l’immancabile salotto editoriale che intratterrà il pubblico di Disorder nella parte iniziale delle quattro sere con lo scrittore Massimo Zamboni, ex CCCP, ed Andrea Pomella, tra i dodici candidati al Premio Strega 2018, e anche i due illustratori Davide Lucchesi ed Emanuele Rosso.

Una line up curata nei minimi dettagli che segue la logica dell’innovazione, della sperimentazione e della ricerca, con particolare predilezione per l’originalità, l’emergenza e le meraviglie nascoste offerte dal sottobosco musicale dello scenario italiano ed europeo.

Si inizierà mercoledì 8 agosto con le esibizioni di Francesco Deleo, Erio e Weird Bloom e a seguire i set di Tweeedo, Gima e Luther Blessed.

Giovedì 9 agosto, invece, toccherà ai Julie’s Haircut, ad Arto e Larix con i set di Sun Yufka, Marabou, Ant Aka a – Tweed dj set.

Venerdì 10 agosto, la notte di San Lorenzo, saliranno sul palco dell’Arena Sant’Antonio i New Candys, i C+C=Maxigross & Miles Cooper Seaton e Indianizer. Poi toccherà a Zyklus, Elektrowave Duo e infine a Spazio Palazzo.

Chiuderanno il festival sabato 11 agosto le esibizioni degli Uzeda, Father Murphy e Asino con gli ultimi set di Khompa, Santi e Disorder Sound System.

Dal 9 al 12 agosto, invece, presso il Bar Fortuna di piazza XXV Aprile di Eboli dalle 12 alle 15 ci sarà Transmission con i dj set di Architectune, The mechanical man, Laga Khan, Dani Esse, Unrulygirls, Levacanze e infine Kokkovit.

Un contributo minimo di cinque euro – politica dell’Up To You- consentirà ai visitatori di Disorder di assistere e partecipare al progetto.

twitter.com/disorder_itwww.instagram.com/disorder_festival/

Sergio Mario Ottaiano, classe ’93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo “Un’Ucronìa” Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo “Che lingua parla il comics?” il 23/1/17.

Commenta