Radar è la rubrica di eventi di Terre di Campania che raccoglie gli eventi della settimana più importanti da seguire. Dal 30 Ottobre al 6 Novembre. Resta aggiornato.

Sagra dei Funghi, dal 3 al 4 Novembre a San Giuseppe Vesuviano

Le sagre sono un momento di aggregazione, servono per riscoprire e mantenere vive le tradizioni legate ai prodotti della terra e alla cultura locale.
La Sagra dei Funghi vesuviana, giunta alla XI edizione, si terrà a San Giuseppe Vesuviano località San Leonardo dal 3 al 4 Novembre 2017, degustazione di 2 primi piatti a base di funghi porcini preparati da uno staff di cuochi, caciocavallo impiccato a base di porcini affiancati da contorni quali funghi e patate e da panini con salsiccia e funghi il tutto accompagnato da vino novello locale. L’evento enogastronomico accoglie una manifestazione folcloristica di livello nazionale.
Sabato 4 infatti si terrà la XI edizione della grande festa della Tammorra che coinvolge più di 2000 persone, con libera esibizione a terra fino a notte fonda in tensostruttura coperta con pasta e fagioli distribuita gratuitamente a fine serata.

Monday Dance – I lunedì della danzaLunedì 30 ottobre 2017, Teatro Nuovo di Napoli

Prenderà il via lunedì 30 ottobre 2017 alle ore 21.00, al Teatro Nuovo di Napoli, la seconda edizione della rassegna Monday Dance, otto appuntamenti (due per ogni serata, un solo e un duo), da ottobre a dicembre, che il palcoscenico partenopeo ospiterà unicamente di lunedì.

Monday Dance nasce dalla funzione di antenna della danza contemporanea campana, che il Teatro Pubblico Campano svolge all’interno della Rete Anticorpi XL, prima rete italiana dedicata alla Giovane Danza d’Autore, e che, da dieci anni, rappresenta una delle più significative “buone pratiche” della scena in Italia.

DuePenelopeUlisse, al Piccolo Bellini dal 31 ottobre al 5 novembre

DuePenelopeUlisse nasce come studio sulla relazione, muovendosi su un asse che va dal mito alla contemporaneità attraverso la letteratura, l’arte performativa, la musica e l’espressione scenica. Due i punti di partenza. Il primo è il momento preciso in cui Penelope e Ulisse, nell’Odissea, si ritrovano dopo venti anni di lontananza, l’attimo in cui il mito si fa dimensione privata e intima. Il secondo è un altro sublime incontro a due: quello avvenuto durante la performance di Marina Abramović The Artist is Present al MoMA di New York. L’artista restò per mesi seduta su una sedia mentre a turno i visitatori, simili a Proci indiscreti, si accomodavano di fronte a lei. D’un tratto, su quella sedia si è seduto il suo compagno storico, Ulay, con il quale aveva trascorso gran parte della vita artistica e amorosa. I due non si vedevano da trent’anni, per cui l’impatto emotivo, pur tradendo l’iniziale senso artistico della performance, ne ha creato un altro, molto più epico. DuePeneolopeUlisse indossa il mito, lo sporca di suggestioni artistiche e lo riporta nel presente di una verità scenica attraverso un dialogo che ha la struttura drammaturgica del melodramma.

Sancta Sanctorum e la tradizione delle ostriche a Napoli, Martedì 31 ottobre la prima Oyster dinner guidata

Quante tipologie di ostriche esistono in Europa? Che differenze olfattive e di gusto ci sono tra una della Bretagna e un’ostrica irlandese e qual è il periodo migliore per degustarle? A Napoli c’è un indirizzo che risponde a queste e ad altre domande: Sancta Sanctorum ristorante e oyster&crudo bar diventato in poco tempo il ritrovo di gourmand raffinati e di chi vuole esplorare il mondo delle ostriche e scoprirne le diverse varietà, i metodi di degustazione e gli abbinamenti.

Martedì 31 ottobre inizia un ciclo di cene dedicate esclusivamente a questi pregiati molluschi con la partecipazione dell’Oyster Ambassador Vincenzo Supino. Lo chef resident Raffaele Dell’Aria preparerà per ogni serata un menu teso ad esaltare le ostriche in diversi abbinamenti, l’Oyster Ambassador Supino guiderà la degustazione di quattro pregiate ostriche tra cui la Fine de Claires Verte Label Rouge, Maison Huitres Dousset premiata a Parigi con la Medal d’Or 2017: si tratta di un’ostrica molto particolare e dal pigmento verde marino grazie al fatto che da ottobre ad aprile si alimenta della micro alga navicula blue nei bacini di MarennesOleron, un vero e proprio Cru dell’ostricoltura.

I Super Mega Funkin’ Machine, al Lanificio 25 Martedì 31 Ottobre

I Super Mega Funkin’ Machine presentano al Lanificio 25 “The Funkin’ Machine”, la loro prima produzione discografica: martedì 31 ottobre il supergruppo napoletano composto da 11 elementi, tra cui noti membri di altre formazioni musicali campane, sarà protagonista di Halloweenia, la festa di halloween prodotta in collaborazione con Subcava Sonora. A seguire il live, il dj set di Gianni “Nightmare” RalloL’apertura porte è alle 21.30, e a tutti quelli che arriveranno entro le 23 saranno offerti gadget e caramelle. Il costo del biglietto è di 6 euro.

“The Funkin’ Machine”, il maxi – single 45 giri della band, contiene una traccia per lato, all’interno di ognuna delle quali si sviluppa un mondo pieno di suggestioni diverse: funk suonato nello stile delle band degli anni ’70, momenti di psichedelia, e un occhio particolare alla sub culture.

Donne che corrono di JayBlue, Giovedì 2 novembre al Teatro Elicantropo di Napoli

Due donne si contendono lo stesso spazio vitale, attraversando tutte le fasi della loro vita, dalla sfida all’abbandono, dal giudizio subìto alla non accettazione di sé. È un viaggio in cui ci si sente proiettati, trascinati, invischiati in una dimensione fisica, profonda, interna, quello di Donne che corrono di JayBlue, che debutterà, giovedì 2 novembre 2017 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 5), al Teatro Elicantropo di Napoli, per la regia di Massimiliano Foà. Presentato da Vernicefresca Teatro, l’allestimento vede in scena due donne, interpretate da Rossella Massari e Arianna Ricciardi, che si rincorrono, confrontano, incontrano, scontrano. Come vestali, girano tra il pubblico, osando ingannare, talvolta, anche la forza di gravità, e dispensano, sotto voce, parole, incompleti frammenti.

Sagra della castagna, 4 e 5 Novembre a Montefusco

Sabato 4 e Domenica 5 Novembre, il caratteristico borgo di Montefusco si animerà per la tradizionale Sagra della castagna, giunta ormai alla XXIX edizione. Anche quest’anno, visitatori e buongustai saranno accolti nel contesto tipico di largo Tommaso Rossi e, al ritmo della originale Quadriglia montefuscana di grandi e piccini, potranno trascorrere momenti di entusiasmo e piacevole allegria tra il profumo delle caldarroste, il sapore tipico delle pietanze a base di castagne e tanta buona musica.

 

L’armata dei sonnambuli dal romanzo di Wu Ming, dal 3 al 5 Novembre presso il Teatro Nuovo di Napoli

Sarà in scena al Teatro Nuovo di Napoli, da venerdì 3 novembre 2017 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 5) lo spettacolo L’armata dei sonnambuli tratto dall’omonimo romanzo di Wu Ming, un progetto di Andrea de Goyzueta e la drammaturgia di Linda Dalisi, che vede interpreti, in scena, Michelangelo Dalisi, Andrea de Goyzueta, Francesca De Nicolais, Renato De Simone, Rosario Giglio, per la regia di Pino Carbone.

Presentato da Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro, la pièce, tratta dall’ultimo romanzo storico del collettivo Wu Ming, è ambientata nella Rivoluzione Francese, in particolare nel periodo del Terrore, momento in cui nulla è più definito, tutto si capovolge, e, ricordando Deleuze, si scopre come ‘interessanti non siano tanto le rivoluzioni quanto i rivoluzionari e quello che realmente la rivoluzione cambia nelle loro vite’.

INOPIA, di Gio Evan, Venerdì 3 novembre alle 21.30 Villa di Donato – Piazza Sant’Eframo Vecchio – Napoli

INOPIA, il nuovo spettacolo di e con Gio Evan, arriva per la prima volta a Napoli a Villa di Donato giovedì 3 novembrealle ore 21.30.

Dopo il successo del suo primo singolo Più in Alto, e il suo ultimo libro Capita a volte che ti penso sempre (andato in ristampa dopo soli otto giorni e primo in classifica Amazon per due settimana) Gio Evan ha anticipato l’inizio del nuovo tour. Una carrellata di live in tutta Italia nelle migliori location della penisola, riscuotendo successo a ogni data. Il 4 ottobre esce Posti, il secondo singolo di Evan, pubblicato dall’etichetta romana MarteLabel.

L’ingresso ha un costo di 10 euro e i posti per la data napoletana sono limitati quindi è consigliata la prenotazione.

Non ci resta che vivere, Sabato 4 e Domenica 5, al Piccolo Teatro del Giullare di Salerno

Secondo spettacolo della Stagione 2017/2018 del Piccolo Teatro del Giullare di Salerno.
Sabato 4 (ore 21.00) e Domenica 5 (ore 18.30) Novembre, ospite sul palco di via Matteo Incagliati il Nouveau Théâtre de Poche con Non ci resta che vivere semiserio ironico caleidoscopio di ritratti femminili. Regia di Sergio Di Paola.
Non ci resta che vivere è uno spettacolo che ci permette di esplorare il multiforme pianeta femminile. È un viaggio alchemico tra riflessioni attente, ironiche, sarcastiche, poetiche sulla quotidianità delle donne, sui loro desideri e le loro aspirazioni, in cui si alternano contraddizioni, serenità, autenticità e un pizzico di follia. L’universo femminile è per me magico e complesso, perché così diverso da quello maschile, eppure, nel condividere frustrazioni e incertezze, tipiche dell’oggi, noi uomini le sentiamo più vicine che mai.
La pièce è costruita come un mosaico di diversi personaggi femminili che si e ci raccontano vizi, abilità e difetti delle donne, facendo leva su stereotipi e cliché sempre attuali, alla perpetua ricerca di affermazione personale, per arrivare comunque ad apprezzare il bello delle donne, fra virtù e non-sense.

Il senso del dolore di Maurizio de Giovanni, Sabato 4 novembre 2017, Il Pozzo e il Pendolo di Napoli

Sarà affidata allo spettacolo Il senso del dolore di Maurizio de Giovanni l’inaugurazione, sabato 4 novembre 2017 alle ore 21.00 (in replica fino a domenica 13), della stagione teatrale 2017/2018 de Il Pozzo e il Pendolo Teatro di Napoli, dodici titoli, da novembre ad aprile, che descrivono, coerentemente, il percorso compiuto fino ad oggi e iniziato diciotto anni orsono.

Per questa diciottesima stagione si è ceduto un po’ alla “nostalgia” degli anniversari importanti. I titoli in programma compongono, per motivi diversi, un cartellone rappresentativo delle tappe più importanti nel percorso dello spazio eventi, ubicato nel cuore del Centro Antico di Napoli.

Sarà un viaggio nella memoria, con il desiderio, per quanto possibile, di rivisitare il passato con le suggestioni del presente. Alcuni degli spettacoli saranno completamente riallestiti, ai compagni di viaggio di sempre se ne aggiungeranno di nuovi, perché se il passato è un patrimonio impagabile, il presente è un’opportunità meravigliosa.

L’orchestra Sonora Junior Sax in concerto, ad Avellino e Salerno, con il Maestro Federico Mondelci Sabato 4 e domenica 5 Novembre

Sabato 4 e domenica 5 Novembre, alle ore 20.00, rispettivamente presso la sala dell’auditorium del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino e nella suggestiva cornice della chiesa dell’Annunziata di Salerno, avranno luogo i concerti dell’orchestra Sonora Junior Sax. Ad entrambi gli appuntamenti prenderà parte il docente, camerista, solista e direttore d’orchestra, Federico Mondelci da trent’anni uno dei maggiori e più apprezzati interpreti del panorama musicale internazionale. La Sonora Junior Sax, diretta dal serinese Domenico Luciano, per questi due importanti eventi arriverà a contare tra le sue fila 96 componenti di cui 93 sassofonisti e 3 percussionisti. Un’orchestra nel suo genere unica in Europa che l’anno scorso è arrivata a vincere la prestigiosa competizione “Summa Cum Laude International Youth Music festival Vienna”. La prima formazione italiana ad essere ammessa alle selezione e addirittura a conquistare il primato tra orchestre provenienti dai 5 continenti.

 

Commenta