FestivalMANN/Muse al Museo 2018, Martedì 27 marzo: l‘omaggio di Mariangela D’Abbraccio a Eduardo De Filippo e Pino Daniele. Con “Napule È…N’Ata Storia”, Sala della Meridiana, ore 21,00

Museo eccezionalmente aperto di martedì per la settima giornata del FestivalMANN/Muse al Museo. Protagonista del concerto serale sarà Mariangela D’Abbraccio con “Napule È…N’Ata Storia”, il suo omaggio a Eduardo De Filippo e Pino Daniele in cui le canzoni si intrecceranno con frammenti di opere teatrali e poesie in un dialogo immaginario. Sul palco con Mariangela D’Abbraccio la band Musica da Ripostiglio, composta da Luca Pirozzi (Chitarra e Voce) Luca Giacomelli (Chitarre elettriche) Raffaele Toninelli (Contrabbasso) Emanuele Pellegrini (Percussioni), insieme al fisarmonicista Gianluca Casadei.

Nel pomeriggio, alle 18,30 la D’Abbraccio parteciperà anche all’incontro “Il Femminile nella Bellezza del Patrimonio interverranno l’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele e la Direttrice del Festival dell’Eccellenza al Femminile e regista Consuelo Barillari. A condurre il dibattito sarà la giornalista Titta Fiore. Parte anche la campagna di comunicazione social del Mann firmata da The Jackal (differita di un giorno come segno di rispetto per la scomparsa di Fabrizio Frizzi che è stato ricordato con un minuto di silenzio prima dei concerti del festival). Lo sport incontrerà il teatro con “La leggenda del pallavolista volante” (ore 17,30, Sala Cielo Stellato): Andrea Zorzi detto “Zorro” – il pallavolista due volte campione del mondo e tre volte campione europeo con l’indimenticabile Nazionale di Julio Velasco – sale per la prima volta sul palcoscenico e, grazie alla penna e alla regia di Nicola Zavagli, racconta la sua grande avventura. Attorno a lui, la verve dell’attrice Beatrice Visibelli disegna un paesaggio narrativo carico di ironica allegria, dando vita alla moltitudine di personaggi che hanno accompagnato la vita e la carriera di questo autentico mito dello sport italiano.

Alle ore 15 nelle sale del MANN lo spettacolo itinerante “Alto Livello”, con Pietro Rasoti, interamente improntato sul trasformismo e l’illusionismo su trampoli. Un teatro di figura in cui il pubblico conoscerà tanti personaggi, sia umani sia animali, in una coinvolgente performance di grande impatto visivo. Per il cinema, alle ore 12 nella Sala Cielo Stellato, proiezione del film/documentario “Salicelle Rap” di Carmen Tè. Il film, girato nel rione Salicelle di Afragola (Na), racconta la voglia di riscatto di chi non ci sta, e con le proprie forze prova a combattere un futuro apparentemente oscuro. Intervengono con la regista, Valerio Caprara (Presidente Film Commission Regione Campania), Antonella Di Nocera (produttrice cinematografica) e Don Ciro Nazzaro, coordina Titta Fiore.

Per i ragazzi, alle ore 9,45 con replica alle ore 10,45 in Sala Teatro lo spettacolo d’avventura “Mare Mosso”, un progetto di Gianfranco Pedullà dedicato a tutti quelli che solcano il mare alla ricerca di una nuova vita. Il FestivalMANN/Muse al Museo, un progetto voluto dal direttore del MANN Paolo Giulierini, è il primo festival internazionale in un museo statale autonomo costruito sui principi della valorizzazione dei Beni Culturali dettati dalla Riforma. Da quest’anno il Festival è sostenuto dalla Regione Campania (Programma operativo complementare POC 2014-2020 “Cultura 20.20”). La direzione artistica è di Andrea Laurenzi in collaborazione con Luca Baldini, la direzione tecnica e organizzativa di Officine della Cultura.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Un pensiero riguardo “FestivalMANN: l’omaggio di Mariangela D’Abbraccio a Eduardo De Filippo

Commenta