La Terza Edizione di Freskissima: Chef, pizzaioli e maestri dello street food napoletano uniti a sostegno del progetto “Dimora in poi” per costruire uno spazio di accoglienza per i senza fissa dimora

 Giovedì 6 luglio, alle ore 20, il Circolo Nautico Posillipo ospita la terza edizione di Freskissima, l’evento gastronomico organizzato dall’Associazione Progetto Abbracci Onlus che dal 2014 promuove iniziative sociali a sostegno dei più deboli.

Progetto Abbracci Onlus nasce dalla volontà di Claudio, Giovanna ed Adriano Zanfagna per ricordare il loro caro Andrea morto prematuramente ad Atene il 26/05/2014 in un incidente stradale. Con i migliori amici di Andrea, la famiglia Zanfagna da allora è impegnata in iniziative a favore dei più fragili. In tre anni Progetto Abbracci Onlus ha realizzato opere importanti a Napoli e in Africa: nel novembre 2016 è stata completata la Scuola elementare/media Andrea Zanfagna nel villaggio Lulamba in Tanzania. A Napoli Progetto Abbracci sostiene l’ospedale Santobono, la Sun – Seconda Università degli studi di Napoli, l’Istituto Filippo Smaldone del rione Sanità e l’Istituto Sant’Antonio La Palma, iniziative a favore dei giovani detenuti di Nisida, dei senza fissa dimora e di un’umanità disagiata e relegata spesso in condizioni di marginalità.

Pizza e sfizi ‘nterra o’ mare” è il tema scelto per questa edizione realizzata con il supporto di Stilelibero: una serata dedicata allo street food napoletano che vede la partecipazione di celebri maestri pizzaioli e autentici campioni del tradizionale cibo da strada napoletano. Dalla pizza fritta al tarallo n’zogna e pepe, dal cuoppo di pesce a ‘o père e ‘o muss, il percorso di degustazione propone grandi classici e nuove rivisitazioni: ci saranno le pizze fritte di Gino Sorbillo, Guglielmo Vuolo, Pasquale Rossi, Giuseppe Pignalosa; la frittura di Nello Falanga, il coppetiello di pesce di Pasquale Torrente di Cetara, ‘o père e ‘o muss di Peppe Aversa chef Una Stella Michelin di Sorrento; i panuozzi di Rosario Sbaglio e i taralli caldi di Marco Infante di Leopoldo. A completare il percorso i gelati di Casa Infante e le graffe calde di Pasqualino Bakery. Ad accompagnare la serata la voce soul della cantante e attrice Helen Tesfazghi e le sonorità eleganti del suo AfroBlue Trio composto dal tastierista Paolo Sessa e dal bassista Roberto D’Aquino.

L’intero ricavato dell’evento sarà devoluto per sostenere il progetto “Dimora in poi” promosso da Don Massimo Ghezzi della parrocchia di San Gennaro al Vomero. I fondi raccolti verranno infatti investiti per la costruzione di uno spazio di accoglienza e ospitalità per i senzatetto, dotato di spogliatoi, toilette e docce, al quale Progetto Abbracci contribuirà con la donazione di cucina e refettorio con cui garantire pasti caldi. Progetto Abbracci si occuperà inoltre della formazione e dell’organizzazione dei volontari che prepareranno e serviranno i pasti. Nell’ambito della serata verrà anche assegnato il premio “Pizza Chef Emergente Campania 2017” ideato e realizzato da Witaly: una sfida tra 12 giovani talenti della pizza, scelti dal critico gastronomico Luigi Cremona, che si esibiranno di fronte a una giuria di esperti che selezionerà i migliori due per le finali nazionali di Roma.

 

 

 

Commenta