Il 15 marzo 2019 il complesso Palapartenope ospiterà Gazzelle, artista romano dell’indie pop che continua il suo “Punk tour”.

Dopo l’uscita dell’ultimo album, “Punk” per l’appunto, Gazzelle ha iniziato il suo tour all’RDS stadium di Rimini il 27 febbraio. Le date previste sono 14, l’ultima è il 7 aprile al Gran Teatro Geox a Padova. Per quanto riguarda la data napoletana, inizialmente Gazzelle avrebbe dovuto esibirsi alla Casa della musica – Federico I, a Fuorigrotta. Dato l’inaspettato successo al botteghino, i promoter di Gazzelle hanno spostato la data al ben più capiente Palapartenope, situato anch’esso nel quartiere Fuorigrotta. I biglietti per la data in Campania sono già disponibili su TicketOne, il prezzo varia da 28,75 euro per il posto unico, e 34,50 per la tribuna numerata.

Gazzelle: qualche informazione sull’artista

Pseudonimo di Flavio Bruno Pardini, Gazzelle è nato e cresciuto nel Rione Prati di Roma. A soli 27 anni, conquista la critica della musica indipendente con il singolo Quella te, uscito il 9 dicembre 2016. Il singolo fa parte del primo album del cantautore romano: Superbattito, pubblicato sotto l’etichetta Maciste Dischi il 3 marzo 2017. In seguito, il grande successo di Superbattito ha permesso una versione deluxe dell’album, Megasuperbattito, comprendente nuovi singoli tra cui Martelli.

Il 30 novembre 2018 esce Punk, secondo album dell’artista. Punk è anticipato dai singoli Sopra, Scintille e Tutta la vita. Proprio quest’ultima e Sbatti, si prestano ad essere inni per i trentenni. Giunto alla soglia dei (quasi) trent’anni, Gazzelle avverte un cambiamento maturo. L’album è definito dall’artista più malinconico, intimo rispetto a Superbattito. Flavio ha spiegato che è cresciuto, e la sua crescita vuole che si rispecchi anche nel suo sound, nella ricerca a riguardo e nei testi più profondi. Il titolo dell’album è fuorviante, lo stile di Gazzelle resta appartenente all’indie pop. Essere punk non è nello stile musicale, ma nella filosofia.

Se in Superbattito era presente un synth pop marcato, in Punk sono presenti ballate, sonorità composte da archi, pianoforte, chitarre (come per Tutta la vita, Punk, Sbatti). Il cantautore ha affermato, in passato, la sua influenza verso artisti come I Cani, Thegiornalisti, Rino Gaetano, Vasco Rossi, Nirvana, Oasis. L’influenza estera, specialmente degli Oasis, è più evidente nel secondo album. Il timido cantautore romano, mai eccessivo e spesso introspettivo, ha iniziato con il botto il tour nazionale, che toccherà molte città italiane.

Commenta