Il jazzista Gennaro Ferraro in concerto live in streaming sui social mercoledì 20 gennaio con un quartetto d’eccezione “It’s right”

Mercoledì 20 gennaio il jazzista Gennaro Ferraro, accompagnato da un quartetto d’eccezione, darà vita alla prima performance live in diretta streaming sui social tratta dal suo primo album da solista “It’s right”.

 Il concerto si terrà all’interno di “Olio e Vini”, bottega creativa di via Olevano a Battipaglia (Sa), in modalità riservata solo ed esclusivamente ai musicisti a causa della perdurante emergenza sanitaria legata al Covid-19. Dalle 19 sulle pagine social di Gennaro Ferraro e Booonzo.it, media partner dell’evento, si potrà assistere gratuitamente alla performance live.

Ad accompagnare Gennaro Ferraro, trombettista originario di Pompei ma ormai salernitano d’adozione, in questo anomalo primo concerto saranno gli stessi musicisti che hanno contribuito alla realizzazione dell’album “It’s right”, ovvero: Mario Nappi al pianoforte, Daniela De Mattia alla voce, Corrado Cirillo al contrabbasso e Luca Mignano alla batteria.

Il concerto sarà interamente incentrato sul primo album da solista di Ferraro, un mix tra influenze e contaminazioni blues, swing e bossanova. Album apprezzato dal pubblico ma in particolar modo dagli addetti ai lavori, che hanno segnalato il lavoro discografico di Ferraro su molte riviste di settore dell’universo jazzistico italiano.

Il sound di “It’s right” è fresco ma al tempo stesso dalle radici ben salde nelle produzioni senza tempo di mostri sacri del jazz come Chet Baker e Miles Davis.

Un disco che sposa a pieno la filosofia della location di “Olio e Vini”. La bottega creativa di via Olevano a Battipaglia, infatti, è uno spazio espositivo in cui oggetti di riuso ed idee contemporanee convivono in perfetta armonia. In nome della salumeria dei suoi nonni, Paolo Di Feo ha allestito un’autentica boutique vintage ma allo stesso tempo contemporanea, dove si rispolvera il passato e si propaganda il futuro.

Proprio come il primo album di Gennaro Ferraro.

“It’ Right”, infatti, è un disco dove, oltre ad omaggiare artisti come Freddie Hubbard, Miles Davis, Benny Golson, Nash&Weill, sono inseriti anche composizioni inedite frutto della passione di Gennaro Ferraro.

 “Dopo anni di studi e registrazioni in giro per l’Italia con vari artisti, ho sentito dentro di me di essere finalmente pronto a lasciare una piccola traccia del mio essere, inteso come musicista” ha affermato il jazzista campano.

Il live, curato dal collettivo di BTL Prod con il supporto di Booonzo.it come media partner, ha la regia video di Federico De Mattia e la regia audio di Giovanni Marra di “GM Sound service”.

Gennaro Ferraro appena dodicenne inizia a frequentare il Conservatorio di Musica “G.Martucci” di Salerno, conseguendo il diploma di solfeggio con il maestro Tancredi e frequentando la classe di tromba con il docente Nello Salza. Dopo tre anni si trasferisce al Conservatorio di Benevento “Nicola Sala”, proseguendo gli studi, privatamente, con il maestro Nicola Coppola.

Durante questi anni di studi in conservatorio, si sono affiancate altre esperienze musicali perfino oltre oceano, con l’orchestra di fiati “Incontro Cuba-Pompei” della Scuola Cristiana ed altre orchestre di musica italiana, esibendomi a New York, Miami e l’anno seguente sulle coste della Spagna e del Canada.

Nel 2008 ha vinto il concorso “Premio per la musica” in qualità di trombettista solista.

Nel 2014 viene ammesso al Conservatorio Statale di Musica di Avellino “Domenico Cimarosa” al primo livello di tromba jazz. Ha partecipato ai seminari senesi de la “Fondazione Siena Jazz” sotto la guida del maestro Mariano Di Nunzio.

Il 9 luglio 2015, in formazione trio, ho aperto il concerto a Fabio Concato e Fabrizio Bosso al parco del teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino. Nel settembre 2015 ha frequentato i seminari senesi “Kind of blue” de la “Fondazione Siena Jazz”, diventando la prima tromba e tromba solista de la “Young Jazz Orchestra Campana”.

Con la Big Band si è esibito in diversi concerti tra cui: l’opening act a Danilo Rea al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino nel maggio 2016 e dal 2017 al 2018 partecipa al Marigliano in Jazz facendo parte della Marigliano in Jazz Big Band, fiore all’occhiello dell’intera manifestazione.

Nel 2017 e nel 2018 ha fatto parte dell’orchestra “Santa Chiara” diretta dal maestro Renato Serio, in onda su Rai1 in occasione del “Concerto dell’Epifania”.

Nel novembre 2019, forte degli insegnamenti del maestro Carmine Santaniello, conclude gli studi al Conservatorio Statale di Musica di Avellino “Domenico Cimarosa”.

Attualmente è docente di tromba classica e jazz, solfeggio e teoria musicale, armonia, presso l’Associazione Culturale Musicale “Bflat” di Giffoni Valle Piana (SA).

Un concerto che farà sicuramente parlare di sé.

Commenta