Giffoni #50 Winter Edition: il 28 e 29 dicembre, in diretta streaming dagli spazi espositivi di Museo Madre e Città della scienza, due laboratori di architettura e scienza curati da Le Nuvole.

 #Giffoni50 – Winter Edition fa dialogare tre importanti istituzioni culturali campane, tre poli di conoscenza, formazione e creatività di rilievo nazionale ed internazionale. In occasione della tranche natalizia, infatti, Giffoni Opportunity avvia una importante collaborazione con Città della Scienza e Museo Madre, che consentirà di superare, simbolicamente e nel pieno rispetto delle regole vigenti, i limiti imposti dal periodo di emergenza sanitaria in corso legata alla diffusione del Covid-19, che ha causato la chiusura di cinema, teatri, musei e luoghi di cultura in genere.

 

Per l’occasione, infatti, riapriranno gli spazi espositivi di questi due importantissimi riferimenti culturali partenopei, che ospiteranno due speciali appuntamenti, che si inseriscono nell’ambito di #Giffoni50 – Winter Edition, che potranno essere seguiti dal pubblico esclusivamente in modalità digitale, in diretta streaming. Eccezionalmente sale e mostre saranno nuovamente visitabili, anche se solo online, dai giffoner di tutto il mondo, dai giurati e da tutti coloro che vorranno, ancora una volta, condividere le emozioni che solo il lessico universale della cultura sa far emergere.

 

Due laboratori, uno dedicato alla scienza ed un altro all’architettura, coordinati da Le Nuvole, ente che da 35 anni progetta e realizza azioni sperimentali nel campo delle arti, della scienza e della cultura, pensando al diritto dei giovanissimi di imparare giocando per crescere creativamente e liberamente attraverso i linguaggi della cultura. I due appuntamenti si inseriscono nell’ambito della sezione Vivo Giffoni – Street Fest On Web, una delle proposte di #Giffoni50 – Winter Edition.

 

«Siamo felici e onorati di questa collaborazione – commenta Claudio Gubitosi, direttore di Giffoni Opportunity –. Con questa iniziativa diamo vita ad una rete che, in un periodo così difficile, è quanto mai necessaria. Giffoni, Museo Madre e Città della Scienza condividono lo stesso spirito, quello che ci porta a non demordere, a non cedere mai, a non smettere di sperare. Giffoni in questi mesi non si è mai fermato e anche questa volta affermiamo tutta la voglia di tornare a fare e a vivere la cultura come in Campania si può e si deve continuare a fare. Sono certo che siamo all’avvio di un percorso che, insieme, ci porterà ancora più lontano. È la conferma di un territorio che è riferimento internazionale in termini di creatività ed innovazione».

 

«L’unione di Città della Scienza – dichiara Riccardo Villari, presidente di Città della Scienza – con due delle più importanti ed innovative realtà culturali del panorama regionale e nazionale è per noi fonte di grande soddisfazione. Siamo grati a #Giffoni50 – Winter Edition e al Direttore Gubitosi per questa opportunità e siamo certi che dalla sinergia di creatività, competenze e visioni possano nascere risposte forti ed efficaci per il superamento delle difficoltà che il comparto culturale e museale in particolare stanno vivendo in questa fase».

 

«Museo Madre, Giffoni Opportunity e Città della Scienza, per la prima volta uniti in un percorso dedicato ai giovani che saluta il nuovo anno, non a caso – dichiara Laura Valente, presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee –. Abbiamo fortemente voluto che il portone giallo del Madre si aprisse simbolicamente a questa esperienza, che promette sinergie interdisciplinari ulteriori, fondamentali per creare insieme percorsi inediti nati dall’incontro tra linguaggi, approcci, pratiche differenti».

 

Il primo appuntamento è riservato agli Elements +10. Il laboratorio dedicato alle scienze è in programma per lunedì, 28 dicembre, con inizio alle ore 15.30. I juror potranno partecipare ed interagire via Zoom, mentre per tutti gli altri sarà possibile seguire lo streaming su www.vivogiffoni.it. Dalla Città della Scienza di Napoli, luogo suggestivo e di grande fascino, con uno sguardo a Nisida ed un altro alla collina di Coroglio, per arrivare all’interno degli spazi espositivi di Corporea, il primo museo interattivo del corpo umano, il pubblico potrà partecipare ad un avvincente gioco-racconto scientifico alla scoperta di frutta, verdura e tanto altro. Il laboratorio – condotto da Mariangela D’Aquino – si svolgerà intorno ad un tavolo multimediale con microscopi, provette e tanti altri strumenti di ricerca. Tre gli esperimenti proposti, in un crescente livello di difficoltà: partendo da un semplice esperimento sulla densità, si passerà ad indagare il comportamento di un indicatore di pH del tutto naturale, per finire con l’estrazione del DNA. Tutto, però, sarà proposto in maniera semplice e accattivante, facendo ricorso ad oggetti della quotidianità che diventeranno insostituibili strumenti di conoscenza.

 

Il secondo laboratorio vedrà al centro l’architettura. L’appuntamento di martedì, 29 dicembre, con inizio alle ore 18.30, sarà dedicato agli Elements +6, che seguiranno le attività in Zoom room. Il laboratorio, in diretta dal Museo Madre di Napoli, potrà essere visto in live streaming su www.vivogiffoni.it. Nel centro antico di Napoli pulsa il suo cuore contemporaneo, il Palazzo Donnaregina, sede del Museo Madre. Qui, in compagnia di Claudio Baccanico, negli spazi riservati in questo periodo alla mostraAlessandro Mendini piccole fantasie quotidiane”, i bambini realizzeranno, attraverso la tecnica del collage, una personalissima architettura urbana. Ripercorrendo le opere in mostra si compirà un viaggio intorno e dentro Napoli, in un percorso visivo che unisce e mette in relazione la vasta produzione di Mendini, ma interessanti spunti arriveranno anche da architetture reali o ipotetiche tratte da diversi film, in un inedito dialogo tra linguaggi espressivi, tecniche e ispirazioni.

 

Fino al 30 dicembre #Giffoni50 – Winter Edition propone un ricchissimo programma completamente in digital experience, dedicato principalmente ai bambini – gli Elements +3, +6 e +10 – e alle loro famiglie, ma anche a ragazzi e young adult. Sono oltre 1600 i juror collegati da tutta Italia50 le opere in concorso presentate da registi internazionali3 live musicali10 masterclass5 eventi speciali6 street artist on web, 10 spettacoli teatrali e oltre 30 ospiti coinvolti.

Le piattaforme per seguire le dirette streaming sono www.giffonilive.it e www.vivogiffoni.it Quest’ultima sarà dedicata nello specifico a spettacoli e street artist.

Aggiornamenti in tempo reale sugli account social:

Instagram: @giffoni_experience

Facebook: @GiffoniExperience

Twitter: @giffonifilmfest

YouTube: https://www.youtube.com/giffonifilmfestival

 

L’hashtag ufficiale per commentare è #Giffoni50

Commenta