Giugno con l’Associazione Lo Sguardo che Trasforma, i nuovi appuntamenti culturali per Napoli ed i Campi Flegrei

Gli appuntamenti dell’Associazione Lo Sguardo che trasforma proseguono il 10 giugno con Nostos, il Colombre ed altre leggende di mare, trekking teatralizzato tra il Parco Virgiliano, Trentaremi e la Gaiola, con aperitivo (facoltativo). L’evento è in collaborazione con Gente Green, Coordinamento Scale di Napoli, associazione Gaiola onlus.

Lo spettacolo è ispirato a diverse fonti: il racconto apocalittico Nostos di Francesco Escalona, Il Colombre di Dino Buzzati, la figura di Alfonsina Storni (poetessa suicida cui è ispirata la canzone Alfonsine y Mar), Omero, Raffaele La Capria, Kafka, i testi sono adattati e con parti originali di Guido Liotti e Giuseppina Dell’Aria. Con la partecipazione di: Guido Liotti, Roberto Cervone, Livia Bertè, Ambra Marcozzi (coreografie), Marta Michetti, Maria Colucci, Anna Ragucci, Nunzia Loffredo.

L’appuntamento è alle ore 18,00 all’ingresso secondario del Parco Virgiliano, Via Tito Lucrezio Caro (nei pressi del ristorante La Valle dei Re)

Info – prenotazioni: tel: 391 41 43 578 – 392 68 66 064

email: losguardochetrasforma@gmail.com info@losguardochetrasforma.org

Lo Sguardo che Trasforma

L’Associazione ha origine nell’omonimo progetto educativo nato nel 2008 ed è risulta la naturale prosecuzione del lavoro, avviato già dal 1992, di una rete di soggetti attenti alla valorizzazione del paesaggio ed alla sperimentazione di inedite metodologie partecipative, collegati al WWF ed alla Coop Ossidiana. Lo Sguardo che Trasforma è tra i membri fondatori del coordinamento Scale di Napoli e membro del neonato Forum Permanente del Turismo Sostenibile a Napoli, nato con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

Tra le attività prodotte dall’associazione, spesso in collaborazione e partnership con Legambiente, Neapolis 2000, l’Orto Consapevole, Pro Loco Capodimonte, Ferderconsumatori, Cittadinanza Attiva, Lanificio25, Quartiere Intelligente, la libreria popolare IOCISTO, figurano: passeggiate spettacolo partecipate, gli eventi presso la Foresta Regionale di Cuma, il Moiariello e l’area di Castel Capuano e, soprattutto, le visite teatralizzate come Dalla Selva alla duna e la sua variante Dalla selva…alle stelle, Come l’acqua che scorre, Storie di fantasmi e …nuove aperture alla città, Negatomare, Dadapolis, Gli amanti della panchina… un omaggio a Peynet. Emozioni vive utili per la ricerca dell’essenza dei luoghi e la loro valorizzazione.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta