È giunto alla sua undicesima edizione l’evento “Illumina la notte”, che si svolgerà dall’8 dicembre al 6 gennaio a San Martino Valle Caudina, in provincia di Avellino.

Definitivamente slegato, ormai, dall’impronta locale, “Illumina la notte” ospita grandi artisti, concerti, facendo accorrere tanti turisti. Arte, enogastronomia, presepe vivente sono alcuni degli elementi pilastro di “Illumina la notte”. Come detto dal sindaco Pasquale Pisano, è importante unire la tradizione con l’innovazione, il buon cibo con la tradizionale arte del paese. L’otto dicembre, in particolare, sarà proprio la giornata dedicata all’arte, quella contemporanea. I due artisti principali che partecipano all’evento sono: Sergio Fermariello con la sua installazione “Guerrieri 2018” e la mostra di Fermariello ed altri artisti; Giancarlo Neri, con le installazioni luminose “Luninarie”.

Di seguito il programma di “Illumina la notte”:

• Sabato 8 dicembre: convegno “Turismo nelle aree interne, nuove possibilità di sviluppo connesse all’istituzione del Distretto Turistico Partenio”, nell’aula consiliare alle ore 17. Svelamento dell’installazione “Guerrieri 2018” di Fermariello ed inaugurazione presso il Villino del Balzo della mostra di Fermariello, con Andrea Villani (direttore del museo Madre di Napoli). Accensione delle installazioni luminose “Luninarie” di Giancarlo Neri, nel centro storico. In serata l’apertura del presepe vivente “ Il presepe nel presepe”, accompagnato dai mercatini di Natale e da artisti di strada.

• Domenica 9 dicembre: dalle 16:30 nel centro storico saranno presenti i Mercatini di Natale e le “Cantine del gusto”; alle 20:30 ci sarà il concerto della Rita Ciccarelli & Flowing Gospel in Piazza XX settembre.

Sabato 15 dicembre: di nuovo nel centro storico, ci sarà una visita guidata per scoprire le bellezze del luogo. Ancora presenti i Mercatini di Natale e lo spazio enogastronomico con le “Cantine del gusto” nel centro storico.

Domenica 16 dicembre: Mercatini di Natale e “Cantine del gusto” nel centro storico; animazione per i bambini dalle 17 in Piazza XX settembre.

Venerdì 21 dicembre: il concerto lirico strumentale “Il canto di Natale”, dell’associazione Igor Stravinsky, allieterà il pubblico alle ore 18.30 nella sala consiliare.

Sabato 22 dicembre: Alessandro Tedesco si esibirà in piazza XX settembre alle 20:30, sempre nella stessa piazza sarà dedicato ai più giovani il Silent Party.

Domenica 23 dicembre: largo al buon cibo e al buon vino! L’associazione enogastronomica “Salotto Sensoriale” e la condotta “Slow Food Valle Caudina” inaugureranno “Arte e Vino”, ottima degustazione presso il Villino del Balzo.

Lunedi 24 dicembre: non ci si ferma nemmeno alla vigilia di Natale, difatti i zampognari suoneranno dalle 21, mentre alle 23 il Palio dei Catuozzi solcherà il centro storico.

Martedì 25 dicembre: l’associazione Santa Maria di Loreto si occuperà del Concerto di Natale, presso la Collegiata di San Battista, alle ore 18.

Mercoledì 26 dicembre: appuntamento musicale con Biagio De Prisco e Marcello Colasurdo in piazza XX settembre, dove per i bambini ci sarà il teatro dei burattini. Si replicheranno le “Cantine del gusto”.

• Giovedì 27 dicembre: concerto della Corale Francescana “Santa Caterina” presso il Convento di Santa Caterina, ore 18:30.

Lunedì 31 dicembre: concerto di fine anno in piazza Europa, dalle 23:30.

• Martedì 1 gennaio: si aprirà l’anno con il concerto di Capodanno al castello Pignatelli della Leonessa.

Domenica 6 gennaio: si chiuderà ufficialmente l’evento “Illumina la notte” con l’apertura della calza della befana.

“Illumina la notte” è un evento molto amato dagli entusiasti abitanti di San Martino Valle Caudina, cominciando dal sindaco Pasquale Pisano e l’assessore ai beni culturali Loredana Lanzotti. Consapevoli del patrimonio artistico, enogastronomico e culturale del loro paese, hanno coinvolto artisti napoletani come Giancarlo Neri e Sergio Fermariello. Il primo ha lavorato anche per il Circo Massimo di Roma, i parchi di Londra, Parigi, Rio, New York. Il secondo, ha studiato e vissuto a New York city per anni, lavorando per questa città , per Londra, ma anche per la stessa Napoli. Attualmente lavora e vive a Roma. Fermariello presenterà il suo cono di acciaio di 4 metri e 30 centimetri, un treno e dei guerrieri all’evento. Neri, con le sue “Luninarie”, rappresenterà belle lune luminose presso il centro storico.

Riguardo la musica, i Flowin’ Gospel nascono dalla passione di Rita Ciccarelli, Stefania Coratella ed Antonella Ciocchi, con lo scopo di far trasmettere l’emozione della musica gospel. La Ciccarelli ha vinto dal 2013 al 2015 diversi premi, mentre il progetto intero ha vinto nel 2015 il premio Gospel Music Awards. Un musicista importante che farà parte dell’evento è Alessandro Tedesco, diplomato in trombone nel 1997 e in jazz nel 2003. Tedesco ha suonato anche in Australia, in Canada, Turchia. Ha collaborato con artisti quali James Senese, Peppe Vessicchio, Alex Baroni, Alex Britti, Renato Zero e tanti altri. Marcello Colasurdo e Biagio De Prisco sono i portatori della più profonda tradizione napoletana. Marcello è stato il leader del gruppo Zezi per anni, fondando poi dal 1996 i Marcello Colasurdo Paranza. Biagio è invece un danzatore, presenterà lo stile della Tammurriata di San Marzano. De Prisco è anche cantante.

Tornando alla tradizione del paese che ospita l’evento, il palio dei catuozzi è l’unico e il solo tra Benevento, Avellino e Caserta. Consiste nel raccoglimento di legna e radici, che formeranno i catuozzi, i quali possono raggiungere 20 metri di circonferenza. “Illumina la notte” è un evento ben organizzato, entusiastico e pieno zeppo di ottimi artisti, innovazione e tradizione che si fondono perfettamente insieme.

Commenta