Loro tendono a definirsi come l’ennesima etichetta discografica indipendente, ma diciamocelo: quelli di Le Siepi Dischi non sembrano per niente volersi adeguare a tutti gli altri.

Ricordano le loro origini, sanno dov’è che devono arrivare, e hanno pensato bene a come arrivarci. Signore e signori, Le Siepi Dischi è un’etichetta discografica romana, nata per rispondere alla domanda: “dove ci poniamo noi, all’interno del panorama della musica italiana?”. A porsi questo quesito erano i fondatori dell’etichetta stessa, che oggi trovano risposta in questi essenziali passaggi: supportare l’artista in tutto e per tutto, dare spazio principale ai testi ed ai loro significati, soddisfare il bisogno reale di dover comunicare qualcosa di sé agli altri con la musica, “vestendo brani che altrimenti resterebbero spogli, parole sorde in attesa di essere ascoltate”.

Al che, però, la domanda sorge spontanea: e in tutto questo, noi che c’entriamo? Noi abbiamo un ruolo fondamentale in ciò, e giocheremo la nostra parte Giovedì 10 Settembre, alle ore 19.00, presso il complesso Casa Tolentino (Gradini San Nicola da Tolentino, 12), assistendo alla presentazione del nuovo roster di artisti legati a doppia mandata con Le Siepi Dischi.

L’evento, organizzato da Nu’Tracks, promette un ricco live in cui, ad esibirsi, saranno i quattro progetti artistici vicino all’etichetta discografica; parliamo dunque di Ama il lupo, Giovanni Carnazza, Lena A. e Luca Eri. In soldoni, ciò che ci aspetta è dunque una serata di musica in cui a farla da padrone sarà la forza comunicativa di questi artisti su cui Le Siepi Dischi ha puntato con forza.

Quando si parla di emergenti – ormai lo saprete – non posso fare a meno di esprimermi con un fiducioso: “tentate”. Sì, gettatevi. Scoprite cosa c’è di nuovo in giro, e scoprite se possa piacervi o meno. In questo caso specifico, difatti, non parliamo solo di una bella serata (nel pieno rispetto delle norme Anti-Covid, ciò va ribadito…) a cui prender parte, ma abbiamo dinanzi anche la possibilità di scoprire come la musica, quella dei “piani bassi”, abbia voglia di rialzarsi dopo le batoste di quest’anno.

Ultima informazione prima di congedarci: stando alle ultime notizie l’evento è quasi sold out, quindi deduco che, nel momento in cui vi scrivo, siano disponibili gli ultimi posti. Vi invito, però, ad aggiornarvi sulle pagine social di Nu’Tracks e a tentare una ricerca sul loro sito ufficiale per scoprire se qualche biglietto risulti essere ancora disponibile.

Concludo dicendo che, a prescindere che si abbia la possibilità di partecipare all’evento, ci sono comunque mille altri modi di supportare questi artisti in erba, quindi la nostra partita – in quanto pubblico vivo e attivo – è sempre in evoluzione, e possiamo sempre fare la nostra giusta mossa. Agiamo, dunque, per la Musica.

Commenta