Festa della primavera al parco Monumentale di Baia: un evento dell’associazione Legambiente volontariato campi flegrei per riscoprire il legame uomo-natura

In uno scenario incantevole, il Parco Monumentale di Baia, luogo di straordinaria ricchezza archeologica e naturalistica, si svolgerà, domenica 22 aprile, Giornata Mondiale della Terra, la prima edizione della Festa della Primavera, interamente organizzata dai volontari dell’associazione Legambiente Volontariato Campi Flegrei. 

L’evento è frutto del lavoro durato mesi di giovani volontari che s’impegnano ogni giorno, con amore e dedizione, donando una parte del proprio tempo per prendersi cura dell’ambiente e svolgere un continuo lavoro di sensibilizzazione e informazione. La Festa della primavera, anteprima di Festambiente Agricoltura, ha come obiettivo primario quello di far riscoprire ai visitatori l’ancestrale legame uomo-natura, in un’ottica di conoscenza e sostenibilità ambientale. In un mondo che sembra costringerci a correre a ritmi sempre più veloci, facendoci dimenticare talvolta il nostro essere umani e il nostro essere parte integrante della natura, sorge la necessità di soffermarsi a riflettere su quanto, concretamente, ciascuno di noi può fare per l’ambiente in cui vive, per imparare o per re-imparare a vivere nel rispetto della natura.

Il programma della Festa della Primavera prevede diversi momenti, ciascuno dedicato ad un aspetto fondamentale del territorio: si va dall’artigianato, alle degustazioni di cibo biologico, ai dibattiti su tematiche ambientali di forte attualità, alla musica dal vivo, passando per momenti dedicati ai più piccoli, come lo Yoga per bambini. Sarà presente lo stand dell’associazione Legambiente, nel quale si parlerà di tematiche ambientali, in particolare di economia circolare e cambiamenti climatici legati al futuro dell’agricoltura.
Fra stand di artigianato e prodotti tipici locali, con una particolare attenzione verso attività a basso impatto ambientale, lungo il percorso troveranno spazio anche alcune  opere pittoriche e fotografiche a cura di Walter Rastelli, Sara Tiano e Zulema Scotto Lavina.

La giornata avrà inizio alle ore 10.00 con la presentazione dell’associazione Volontariato Campi Flegrei e della proloco della città di Bacoli.

Alle 10.30 i soci Juniores Legambiente accompagneranno i visitatori in un suggestivo percorso alla scoperta dei resti archeologici del parco, interpretando, lungo il cammino, le favole di Esopo e Fedro.

Alle 11.00 avrà inizio un dibattito dal titolo “La Terra, prendersi cura del pianeta attraverso le azioni locali.”

Alle 12.00 verrà presentata l’associazione Una mano per il sereno (Bacoli, via Roma 36), fondata da Karol Grande, che offre sostegno psicologico alle persone che hanno vissuto o convivono con il cancro. Un progetto nato per donare una scintilla di speranza a chi è costretto ad affrontare cicli di terapie estenuanti, e troppo spesso non riceve l’adeguato sostegno dai familiari, rischiando di precipitare in un vortice di depressione. “Una mano per il sereno” si pone l’obiettivo di accompagnare queste persone in un percorso di rinascita, mostrando come sia possibile convivere con il cancro.

Alle 12.30 sarà il momento di Stefano Castiello (chitarra) e Mariacristina Castaldo (cajon) in “primavera di cantautori” a cura de la Scintilla.

Dopo una pausa in cui sarà possibile degustare prodotti biologici agli stand, a partire dalle 14.00  si apriranno i laboratori per i bambini (giocambiente, come seminare le nostre future piantine, visite del parco alla ricerca di piante officinali e delle loro proprietà, guida alle più comuni conchiglie dei Campi Flegrei), con lo scopo di istillare nei più piccoli l’interesse, l’amore per la natura e per la sua salvaguardia.

Dalle 15.00 alle 16.00 si svolgerà lo yoga per bambini a cura di Melina Peleo.

Alle 16.00 avrà inizio l’intrattenimento musicale, con cinque giovani artisti e band campane che riempiranno l’atmosfera del Parco Monumentale di Baia con i colori della loro musica.

Ore 16:00 – Undefined cover band
Ore 16:30 – Ivo mancino cantautore
Ore 17:00 – Lorenzo Campese pianista
Ore 17:30 – Giovanni Amirante cantautore
Ore 18: 10 Borsalino Swing Band

Le esibizioni saranno inframmezzate da momenti teatrali a cura di Gabriella Silvia Tartarone dell’associazione culturale I D.O.C

Nata nel ’97 a Bologna, mi sono trasferita da bambina in un paesino dei Monti Lattari. Grazie alle persone che ho incontrato, ho iniziato ad amare questa terra meravigliosa, troppo spesso vista attraverso la lente del pregiudizio. Sono appassionata di letteratura, fotografia e arte, in tutte le sue manifestazioni. La lettura del libro “In viaggio con Erodoto”, di Ryzdard Kapuscinsky, mi ha insegnato il valore e la bellezza della diversità. Studio arabo e inglese presso la facoltà di mediazione linguistica e culturale.

Commenta