Lumina mentis è un tour promosso da Antarecs, a cui è possibile partecipare prenotando. Il tour dura due ore, e prevede un lungo percorso nella Napoli storica.

Lumina mentis è un interessante tour promosso da Antarecs (Associazione Napoletana per la Tutela Ambientale ed il Recupero Culturale e Sociale) è agli sgoccioli, in quanto iniziato l’8 luglio e terminante l’11 agosto. Molte città, come Praga, Torino, hanno un fascino esoterico unico. A questo fascino non è sfuggita Napoli. Culla degli alchimisti, di millenari misteri, e di scienze ermetiche, Napoli ha raggiunto il culmine delle sue dottrine filosofiche e della scienza nel ‘700, epoca dell’Illuminismo. Il tour si soffermerà, in particolare, sui personaggi che hanno caratterizzato il XVIII secolo, spiegando i rapporti ambigui che intercorrevano tra il clero che facevano parte della Massoneria, e dei rapporti tra questa e la Chiesa.

lumina mentis

Si porrà l’accento su personaggi come Goethe, il palermitano Cagliostro (aspramente criticato dallo stesso Goethe), Raimondo di Sangro, il massone Luigi d’Aquino, il patriota e medico Domenico Cirillo, il filosofo Gaetano Filangieri. Raimondo di Sangro, che fu alchimista, massone, esoterista, militare e letterato, è il principe Sansevero. Il principe è legato in maniera indissolubile alla Cappella Sansevero, mausoleo di famiglia che contiene al suo interno l’enigmatico Cristo velato, dello scultore Giuseppe Sanmartino. Il celebre velo posto sulla figura di Cristo è stato a lungo oggetto di dilemmi. Si credeva che questo fosse il frutto di una marmorizzazione di un reale velo, tramite un processo chimico. In realtà, la magnificenza della scultura risiede proprio nel fatto che non c’è nulla di chimico nel Cristo velato, ma si tratta di arte pura.

Tanti sono i punti emblematici del simbolismo e dell’esoterismo toccati dalle guide. Oltre alle figure già citate, si discorrerà su chi fosse Paracelso. Si tratterà dell’obelisco presente nella Piazza San Domenico Maggiore, del perché della sua posizione; del nesso tra i punti energetici della cintura di Orione e i decumani ed i monumenti associati ad essa; della statua del Corpo del Nilo. Con l’aiuto di un tablet, grazie alle conoscenze tratte dal libro “Similitudini esoteriche tra Praga e Napoli”, si tracceranno le connessioni tra l’assetto urbanistico di Praga e Napoli, in particolare tra il ponte Carlo praghese e Spaccanapoli. Per poter partecipare al tour, è necessario prenotarsi al numero 3317100447.

Quando: fino all’11 agosto
Costo del biglietto: 7 euro adulti; 5 euro per ragazzi dai 14 ai 18 anni; gratis per gli under 14 (anche se il tour è a loro sconsigliato)
Durata del tour: due ore
Dove: centro storico di Napoli

Mi piacerebbe lavorare come giornalista, amo scrivere ma la musica ha un suo spazio del tutto personale in me, in particolare lo studio del canto. Non sono pretenziosa ma nemmeno approssimativa, scrivo di ciò che vedo, leggo e sento, con un pizzico di obiettività.

Commenta