Ricchissimo è il programma messo in atto dall’associazione “Lo Cunto” per l’edizione 2019 di “Mediterraneo”, con una serie di interessanti novità!

Saltiamo i convenevoli ed andiamo al sodo: Mediterraneo: fotografie tra terre e mare torna per una nuova edizione, ed il programma proposto è vastissimo.

Cominciamo subito dagli avvenimenti più imminenti: in data 14 Novembre, infatti, a Palazzo Fondi (Sala Circolare) avremo l’inaugurazione della mostra di immagini dell’artista Alain Licari (Your Wall. Our Lives), che perdurerà fino al 15 Dicembre. La serie di scatti ha come obiettivo il narrare la storia del muro tra Stati Uniti e Messico.

L’inaugurazione comincerà per l’appunto il 14 Novembre alle ore 18.00, ma nei giorni successivi la mostra sarà visionabile dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 19.00 .

 

Dal 16 Novembre al 16 Dicembre, invece, sarà aperta al pubblico una interessante galleria fotografica, ricca di ben settanta immagini, che convoglierà insieme l’arte di sette fotografi di differente età ed esperienza, tutti intenti a raccontare la propria visione del Mediterraneo:  Vincenzo Borrelli (Vanitas), Patricia Escriche (Lievità), Luisa Fabriziani (Passaggio ponte), Elise Llinares (Littoral Marseille), Nicoletta Prandi (Ma dentro voliamo via), Ilaria Sagaria (Il dolore non è un privilegio) e Pio Tarantini (Sere a Sud).

L’Inaugurazione di tale mostra è prevista per il 16 Novembre alle ore 12.00, a Castel Dell’Ovo (Sala delle Terrazze).

 

Trattando ora delle novità di questa ricca edizione 2019 di Mediterraneo: fotografie tra terre e mare non possiamo esimerci dall’annoverare il programma delle LETTURE, che consisterà in un ciclo di incontri con autori per commentare insieme letture e scatti fotografici, e che si terrà tra il 14 Novembre e il 24 Gennaio 2020.

I quattro incontri saranno ospitati da due enti: Palazzo Fondi – che ospiterà gli incontri che si terranno il 14 ed il 21 Novembre (entrambi alle ore 17.30) – e l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, che aprirà le proprie porte per gli incontri del 27 Novembre e del 24 Gennaio 2020 (entrambi previsti per le ore 16.30).

Senza entrare ulteriormente nei dettagli del programma, facilmente osservabile tramite l’apposito sito webhttp://www.mediterraneofotografia.eu/web/napoli-2019/ , c’è da sottolineare la caratura dell’evento, e la sua importanza per il territorio. Come è semplice riscontrare, siamo davvero dinanzi ad un periodo interessantissimo sul fronte culturale, e che merita un’occhiata più nel profondo. Speriamo caldamente, dunque, che i lettori si sentano stuzzicati ed incuriositi tanto quanto lo siamo noi.

Ci congediamo con un plauso rivolto all’associazione “Lo Cunto” e ad i suoi partner culturali per aver promosso la cultura nel nostro territorio con fervore ed impegno.

 

Commenta