Al via la mostra digitale, la Klimt Experience, che ci farà conoscere come non mai il Maestro della Secessione viennese.

Erano i primi del 900 quando a Vienna il genio provocatore di Gustav Klimt, fu travolto dall’uragano artistico che egli stesso aveva causato. L’arte, quell’austriaca, non era più la stessa, era in atto la Secessione culturale e lui, quasi quarantenne, fu risucchiato dal vortice del periodo aureo.

Da questa perdizione costellata di luce, di dorato, dalla bidimensionalità dello stile, emergono come ancore di salvezza capolavori della creatività, opere quali : la Giuditta I, il Ritratto di Adele, Bloch Baur e il Bacio. Un dipanarsi di simbolismi, di risalto al linearismo e alle compiture, un prevalere delle figure femminili che il pittore ricopre con pennellate di erotismo. Un trionfo di immagini visionarie, enigmatiche e dionisiache che sussurrano le angosce e le aspirazioni dell’ uomo moderno. Questo è Klimt, e questa è la capacità di sensazione della Klimt Experience alla Reggia di Caserta. Qui, nei saloni dell’ ex Aeronautica è stata allestita la mostra digitale Klimt experience, prodotta dal gruppo Crossmedia e distribuita da Gest Show. Una mostra multimediale dedicata appunto alla vita e alle opere dell’artista austriaco. Una visita esperienziale che coinvolge lo spettatore a 360 gradi , con l’ausilio di videoinstallazioni ed effetti sonori diffusi.

Dipinti come il Bacio, l’ Albero della vita, e Giuditta sono riprodotti su maxischermi da un sistema di proiezione appositamente progettato. 30 proiettori laser trasmettono sui supporti oltre 40 milioni di pixel che consentono di ottenere una definizione migliore del Full HD. Inoltre, sarà presente un’area interattiva di introduzione alla mostra, dove si potranno sperimentare tavoli touch screen e occhiali Samsung Gear VR.

Per questo importante appuntamento culturale che si terrà alla Reggia di Caserta dai primi di Giugno fino a tutto Ottobre 2017, il direttore della Reggia, Mauro Felicori ha fatto suo il concetto di edutainment, quel genere di intrattenimento che si avvale di linguaggi comunicativi contemporanei, strizzando l’ occhio soprattutto ai più giovani e alle famiglie, dove però, lo scopo ultimo è quello della divulgazione artistica.

La Klimt Experience è un appuntamento imperdibile, nato per entusiasmare, affascinare e meravigliare; inoltre é un ottimo momento per approfondire la conoscenza dell’uomo, del maestro e delle sue opere, una nuova lettura stilistica da compiere attraverso la messa in scena spettacolare dei suoi capolavori.

Commenta