La nuova commedia di Pasquale Forni in scena il 17 febbraio 2018 al Teatro di Acerra: Ottavio Buonomo al Teatro Italia tra Femmene, fatti e misfatti

Il 17 febbraio 2018 al Teatro Italia di Acerra (Na) debutta “Femmene, fatti e misfatti della famiglia fava e ventresca”, una nuova commedia in due atti di Pasquale Forni per la regia di Ottavio Buonomo che ne è anche il protagonista nei panni di Pasqualino Ventresca.

Buonomo torna al Teatro Italia con una commedia di Forni, già autore di commedie di successo come “U X 1 = Un Ottavio” (andato in scena nel novembre 2016 con Ottavio Buonomo e Alvaro Vitali), “La congiura di condominio” e “Lo scapolo impenitente”, scritte per la naturale comicità e l’acclarato talento dell’attore.

Con Ottavio vediamo un cast eccezionale su cui spiccano Walter Lippa (conosciuto da molti per essere stato Carluccio nella prima serie di “Gomorra”) e Vincenzo Merolla, un nome storico del Teatro napoletano.

La trama è ricca di spunti ed è un quadro pulito e geniale dei nostri anni. Infatti in un’epoca in cui le donne hanno preso definitivamente coscienza del loro ruolo all’interno della società , c’è ancora chi sostiene l’importanza dell’essere uomini, o meglio “ommo”. E tra il serio ed il faceto, il quasi quarantenne Pasqualino Ventresca (Ottavio Buonomo) costituisce il gruppo degli “uomini” e ne diventa presidente. Non si rende conto però che i tempi sono cambiati e con lui i giovani Cenzino (Giovanni Caso), Totonno (Fausto Bellone) e Luigi (Gennaro Ermo). Il presidente però trova in casa sua l’alter ego femminili: la madre Teresa Fava (Eleonora Coppola), ormai padrone della situazione, dirige la famiglia da capo assoluto. Con lei troviamo Armando (Vincenzo Merolla), un padre sfaticato, un casalingo che ha nella cucina il suo regno e lui ne è il “regino”, un uomo che per il suo essere mite e sempre vittima di tutti, viene sminuito. C’è poi Antonio Ventresca (Walter Lippa), altro figlio di Armando e Teresa , sposato con la bella Pamela (Giusy Ferro) e che subisce “corna su corna” e c’è poi Luisa (Martina Frezza), una ragazza sfrontata sempre in contrasto con Pasqualino. Sempre in casa Fava e Ventresca ci sono la simpaticissima Carmela (Maria Onorato) e la bigottissima Antonietta (Maria Elena Bianco), mai stata fidanzata con un uomo e pazzamente innamorata di Pasqualino e poi Gennaro (Ciro Bianco), il fratello di Antonietta, anche lui molto bigotto ma con una bellissima amante di cui si saprà solo guardando la commedia.

Completano il cast e ne aumentano il divertimento Giangi (Vincenzo Carrino) che vorrebbe entrare nel gruppo degli “uomini” di Pasqualino, Marco detto ‘o nimale (Gerardo Carola), il Guru di Porta Capuana (Dario De Gregorio)e Gemma (Maria Di Leo), la fidanzata di Pasqualino. La colonna sonora dello spettacolo è interamente scritta da Ottavio Buonomo e di cui fa parte anche “Musica dal silenzio”, il cui testo è di Pasquale Forni, la musica di Buonomo e gli arrangiamenti di Ciro Genno.

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta