La danza verticale di Forme Uniche per il gran finale di Wine&Thecity 2017, Venerdì 26 maggio alle ore 21 sulla facciata di Palazzo San Giacomo in piazza Municipio. Uno spettacolo tra performance e installazione con proiezioni video e scenografia di luce site-specific

 NAPOLI – Venerdì 26 maggio,  sulla facciata monumentale di Palazzo San Giacomo, il palazzo del Municipio, al calar del buio andrà in scena Forme Uniche della Compagnia Il Posto Danza Verticale. Uno spettacolo unico, di grande impatto visivo, con la quale si concluderà la X edizione di Wine&Thecity 2017.

Lo spettacolo, esperienza da lasciare a bocca aperta, mescola danza, architetture e suoni, superando i confini tra performance e installazione, mescolandoli, rielaborandoli. I corpi danzano poeticamente, sospesi a mezz’aria, volteggiano a molti metri da terra, instaurando un nuovo rapporto con lo spazio insieme alla proiezione video e alla scenografia di luce site-specific.

La danza si spinge verso una metafora scenica delle persone perdute, delle cose che si perdono, appartenute ma non senza ritorno in un eterno pescare. Uno spettacolo che si interroga sulla ciclicità delle cose. Il corpo che danza – la sua forma unica – il cui volume è collegato allo spazio non è che il suggerimento di una forma del moto che appare in un istante per poi perdersi nell’infinito succedersi delle sue varietà.

Motivo d’ispirazione è Forme Uniche nella Continuità dello Spazio l’opera capolavoro dello scultore Umberto Boccioni. I costumi che si trasformano, disegnati da Lemuria e le scarpe avvolgenti Furoshiki by Vibram entrano nel gioco delle forme e completano la creazione.

Lo spettacolo è stato ideato da Wanda Moretti che ne firma la coreografia, con le musiche per sax e live electronics di Marco Castelli Small Ensemble, Forme Uniche approda per la prima volta a Napoli e per celebrare il gran finale del decennale di Wine&Thecity,che in tre settimane, dal 5 al 26 maggio, ha coinvolto e messo in rete più di 100 siti pubblici e privati in una festa mobile, trasversale nei linguaggi, diffusa sull’intero territorio cittadino.

La serata è realizzata con il Patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Napoli che per la prima volta offre la facciata di Palazzo San Giacomo ad una esibizione più unica che rara.

La scelta del sito è stata voluta per rendere lo spettacolo fruibile da tutti liberamente: una grande azione d’arte pubblica per la città.

 

 

 

Commenta