Tutte le info sul Pozzuoli Faber Jazz Festival 2018 IX Edizione. Il jazz arriva nell’area Flegrea!

Parte giovedì 5 luglio il Pozzuoli Faber Jazz Festival 2018, giunto all’IX edizione. Jazz&Conversation e Parco archeologico dei Campi Flegrei  hanno presentato, durante la conferenza stampa presso Palazzo Miglioresi al Rione Terra di Pozzuoli, il variegato programma che accompagnerà l’estate flegrea.

Ad affiancare l’associazione Jazz and Conversation da quest’anno un nuovo attore. Si tratta della Faber Italia srl, un’azienda campana che produce macchine da caffè leader del settore per meccanica e design, particolarmente attenta ai fermenti culturali e agli eventi che li caratterizzano come ha sottolineato lo stesso Fabio Teti, intervenuto alla conferenza per poter testimoniare quanto sia importante anche per il mondo dell’imprenditoria flegrea essere al fianco della stessa Associazione Jazz & Conversation, che si avvale della Direzione Artistica di Antimo Civero e Angelo Pesce, e che da nove anni ormai ha portato la musica di livello internazionale in questi luoghi di storia e archeologica con grandi sacrifici e grandissimo impegno, per far si che tale impegno sia ancora più conosciuto ed apprezzato da cittadini e turisti in visita nella nostra città. Stesso discorso è stato sostenuto da Roberto Laringe, Presidente di Federalberghi dei Campi Flegrei che ha ribadito quanto sia importante che gli stessi imprenditori della zona flegrea e gli stessi albergatori e operatori del settore turistico della zona a collaborare e partecipare attivamente alla promozione e al sostegno della manifestazione affinche’ nel territorio si sviluppino sempre di piu’ iniziative per accrescere il flusso turistico della zona.

Un festival dei Campi Flegrei non poteva che essere ospitato dal Parco archeologico. Partiamo da Cuma per ripercorre, attraverso la musica, il filo sottile della storia – dichiara il direttore Paolo Giulierini  Viviamo i nostri monumenti, i luoghi della cultura aperti di sera, coniugandoli a performance importanti e valorizzando, oltre al patrimonio, le tante energie e risorse impegnate per la valorizzazione di questa terra

Città bassa di Cuma, Terme di Baia, Castello Aragonese tra le location del Parco archeologico scelte per spettacoli emozionanti e suggestivi. A questi siti si alternano strutture e residenze rinomate nel circuito turistico.

Non è soltanto un evento di musica – secondo il sindaco Figliolia – ma è anche l’occasione per mettere in vetrina e promozione alcune tra le zone più suggestive dei Campi Flegrei. È un’iniziativa che unisce il territorio flegreo all’insegna della musica e della cultura. Un percorso che negli anni abbiamo sempre sostenuto, convinti dell’impegno di chi dona il proprio tempo per la crescita del territorio.

Un grande palco in movimento con la partecipazione di tanti artisti. Uno spettacolo multiforme e dinamico, una festa per coinvolgere tutti. Un viaggio emozionante di cultura e sapere, di radici e tradizioni, leggendo la storia del territorio fino ai giorni nostri.

Sin dalla sua prima edizione – spiega Antimo Civero – l’associazione con la sua decennale attività, ha avuto come quinta naturale le straordinarie vestigia del territorio flegreo. Il territorio che vive e racconta il suo passato per proiettarlo nel futuro sono momenti che appaiono fondamentali e insostituibili di ogni cultura.

Il programma della IX Edizione iniziera’ domani 5 luglio  con l’Emilia Zamuner Quartet al Cala Moresca a Miseno (Bacoli), con un omaggio a Pino Daniele, proseguendo il 7 luglio al Parco Archeologico dei Campi Flegrei con New Talents jazz orchestra diretta da Mario Corvini special guest Stefano Di Battista, il 13 luglio alla Maison Toledo con Dr Jazz Dirty Bucks Swing band, il 14 luglio alla Terme Romane di Baia con Yamandu Costa, il 15 luglio sempre alle Terme Romane di Baia con Ada Montellanico Quintet Abbey’s Road featuring Giovanni Falzone, il 19 lugliio all’Akademia Cucina e More con Lorenzo Hengeller, concludendo la rassegna il 21 luglio al Castello Aragonese di Baia con Enrico Intra & Joyce Yuille Ensemble.

Per info e prenotazioni: segreteria@pozzuolijazzfestival.it 3473312416 – 335.6684161

www.pozzuolijazzfestival.it

Annamaria De Crescenzo, è stata contagiata dal suo compagno in questa passione per la fotografia. Grazie prima ad una macchina professionale Nikon ha imparato a “guardare” gli Artisti sul palco con un “occhio” completamente diverso. Nel 2014 ha contribuito a trasformare la semplice passione di entrambi in un progetto concreto: nasce SpectraFoto, con quale entrambi si sono dedicati, come fotografi free lance, alla fotografia di eventi, rassegne e festival musicali, oltre che di spettacoli teatrali e musical non solo su Napoli ma anche sul territorio campano e nazionale. A tale passione della fotografia, dal 2016 ha unito anche un’altra sua passione: raccontare, non solo con le immagini ma anche con le parole gli aspetti più salienti della carriera degli Artisti fotografati, le recensioni del concerto stesso, in alcuni casi correlandole con brevi interviste.

Commenta