Radar è la rubrica di eventi di Terre di Campania che raccoglie gli eventi della settimana più importanti da seguire. Dal 7 luglio al 14 Agosto. Resta aggiornato.

Jazz&Wine, il 14 agosto all’ombra del Campanile a Caposele (AV)

L’evento, giunto alla sua V edizione, vuole confermarsi come una delle rassegne più seguite e conosciute nel panorama musicale dell’Irpinia e della Valle del Sele, la quale da sempre si è prefissa lo scopo di esaltare e valorizzare il fantastico connubio due mondi solo apparentemente distanti, quello dell’ottima musica jazz e il vasto ed esclusivo mondo dei vini. Ascoltare jazz di livello internazionale, sorseggiando un calice di vino pregiato degustando prodotti tipici di qualità e visitare le magiche cantine che trasudano acqua sorgiva.

La Grande Alzata del Giglio di Flumeri, martedì 8 agosto ore 17:30

Torna a Flumeri, in provincia di Avellino,  l’appuntamento con l’alzata del giglio in onore di San Rocco in programma il prossimo 8 agosto ore 17.30.
Si tratta di una manifestazione di arte popolare che si tramanda da generazioni in occasione della festa di San Rocco, come segno di devozione verso il santo protettore del paese irpino. Anticamente il giglio era dedicato alla dea Cerere ed era legato a riti caratterizzati dall’offerta di prodotti della terra. Nel 1600 a causa della peste ci fu un terribile calo demografico per cui i flumeresi sentirono il bisogno di votarsi a San Rocco per proteggerli dagli affanni e dalle pestilenze. Un aneddoto spiega inoltre il motivo per cui il Giglio è stato poi dedicato a San Rocco: un tale Rocco Maglione in un viaggio ad Ariano Irpino s’imbattè in un uomo che dal Campo Comune guardava verso il paese. Maglione chiese allo strano visitatore la sua presenza lì e gli fu risposto “sono a guardia di questo paese e dei suoi abitanti”.

Maurizio Casagrande, “E la musica mi gira in torno” Summer Tour

 

Continua il tour estivo di Maurizio Casagrande con il suo one man show “…E la musica mi gira intorno”, di Maurizio Casagrande e Francesco Velonà, per la regia di Maurizio Casagrande. Uno show frizzante e poliedrico tra musica, sketches comici, racconti e aneddoti e che ha registrando, nei mesi scorsi, numerosi sold out, ora propone lo spettacolo nei posti di mare più belli e suggestivi.

Queste le prime date: l’8 agosto sulla Terrazza sul mare a Maiori (SA), il 9 agosto all’Arena dei Pini a Baia Domizia (Ce),

A cena con la lumaca Chef “Lumaca d’Oro” Lucio Romano, 9 agosto ore 20.00 Centro Storico Buonalbergo

Un appuntamento per gli appassionati della cucina gourmet che non dimentica la tradizione. “A cena con la lumaca” si inserisce nel calendario delle attività di Buonalbergo da scoprire promosse dalla Pro Loco di Buonalbergo che, in collaborazione con l’Associazione Smart Fortore propone un’esperienza gastronomica nuova, che unisce la tradizione all’innovazione culinaria. Una cena narrata, in chiave moderna, dall’esperienza e dall’estro di Lucio Romano, chef Lumaca d’Oro che nella sua “Locanda Carpe Diem” elabora da anni piatti insoliti, ma molto apprezzati dagli estimatoti della cucina alternativa. Lo chef ha scelto Buonalbergo perché terra votata naturalmente alla produzione e allevamento del mollusco, entrato di diritto nella tradizione culinaria locale, e proporrà il suo personale percorso gastronomico a base di lumache di terra accompagnato da insoliti accostamenti che faranno della “lumaca fortorina” un piatto d’eccellenza.

Ritorna la Sagra della Maccaronara di Castelvetere sul calore, 12 e 13 agosto

Fervono i preparativi per la quarantesima edizione della “Sagra della Maccaronara”, organizzata dalla Pro Loco di Castelvetere sul Calore (AV) non è solo una semplice festa, bensì un rituale tradizionale a cui i castelveteresi non possono sottrarsi, da vivere secondo lo spirito della condivisione dei valori antichi. Nei giorni 12 e 13 agosto, il piatto tipico locale, la rinomata Maccaronara, sarà celebrato in tutta la sua bontà accompagnato da musiche e balli d’altri tempi, rievocando l’atmosfera di una volta, quando la pasta veniva preparata dalle mani esperte delle massaie e il sugo si cuoceva per ore all’interno di grandi pentole di ceramica.

Appuntamento fisso dell’estate irpina, la Sagra della Maccaronara, richiama ogni anno appassionati
dei sapori tipici della provincia di Avellino, desiderosi di trascorrere indimenticabili momenti in uno degli scenari più suggestivi della verde Irpinia: il borgo di Castelvetere dominato dall’antico castello. Ma più di ogni altra cosa, i visitatori giungono numerosi attratti dal gusto e dalla genuinità dei prodotti tipici del luogo, sui quali regna incontrastata la Maccaronara. Questa gustosa bontà castelveterese, è un tipo di pasta fatta rigorosamente a mano, il cui impasto di acqua e farina si lavora fino a dargli una consistenza simile a quella di un grosso spaghetto. Condita con sugo o fagioli, viene preparata ancora dalle massaie locali secondo i metodi tradizionali tramandati per generazioni.

Summertime 2° edizione: Lino Volpe “Napoletane”, Domenica 13 Agosto 2017 ore 21.30 Fondazione Sorrento Villa Fiorentino – Corso Italia, Sorrento

Lino Volpe è un artista sensibile e visionario, capace di divertire e sorprendere il pubblico.
è autore ed interprete di un repertorio che lo lega a doppio filo al Teatro/Canzone. Le canzoni classiche napoletane, sono le protagoniste del nuovo spettacolo di Lino Volpe, uno spettacolo di forte impatto emotivo, tra grandi classici in un formula collaudata e apprezzata dal pubblico. Le canzoni narrate, spiegate e cantate da un narratore ipnotico, in grado di incantare il pubblico in tutta Italia, nel corso di questi anni si è esibito in prestigiosi teatri, dal San Babila di Milano, all’Auditorium della Musica di Roma, passando per i principali teatri della sua città come il teatro Cilea e il Teatro Acacia.

IV edizione del Pietra Delli Fusi – Sapori DiVini, dal 9 al 10 agosto a Pietradefusi

L’associazione culturale “New Stone” promuove la rassegna che racchiuderà in due serate tutto lo spirito faustiano di una manifestazione a sfondo culturale. Improntato sull’artigianato, l’evento vivrà della luce eterna di un centro storico di epoca angioina, con in mezzo, come una chimera nel cielo, la Torre Aragonese, fatta erigere da Giacomo De Tocco nel 1431. Come un frutto deiscènte, il piano culturale aprirà al pubblico con l’artigianato puro: il tombolo di Montefusco, la lavorazione del vimini, del cuoio, del ferro; artigiani e mestieranti faranno da padrone nelle sale del borgo storico. Il terrazzo panoramico ospiterà una degustazione dei vini più pregiati delle nostre terre, potendo, allo stesso tempo, godere della sapienza di un’associazione astronomica che spiegherà l’alternarsi delle costellazioni e dei corpi celesti. “Arte espansa”, come l’ha chiamata Mario Perniola in un suo libro, e allora se l’arte è dappertutto e in ogni cosa, la curiosità ci farà protendere verso la stretta morsa dell’arte in strada, con artisti e gruppi musicali dell’intero panorama provinciale che si esibiranno nei vari vicoli e rispettivi slarghi.

 

 

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta