Radar è la rubrica di eventi di Terre di Campania che raccoglie gli eventi della settimana più importanti da seguire. Dal 28 luglio al 4 Settembre. Resta aggiornato.

In Vico Veritas, a Palma Campania il 2 settembre

L’associazione “I giovani di Vico” ha organizzato il consueto evento “In vico veritas”, quest’anno in programma sabato 2 settembre, a partire dalle ore 20. Una passeggiata nel borgo di Vico di Palma Campania, con un percorso che attraverserá i vicoli, i vicoletti e i piccoli e suggestivi luoghi del posto.  I visitatori potranno degustare le prelibatezze culinarie e il buon vino locale. Ci saranno varie postazioni, ubicate tra le case e gli scorci del paesino e si potranno assaggiare bruschette con il pomodoro e mozzarella, il “cuoppo fritto” tradizionale con le polpette, il soffritto, gli spaghetti con le nocciole , la carne alla brace, i dolci locali e la frutta del luogo. La serata sará allietata da una suggestiva musica, a cura dei gruppi che, di volta in volta, si alterneranno alle varie postazioni fisse: “A paranza ro lione” (presente ormai all’evento da 5 anni), “Tarantella montemaranese” con il gruppo Aemi e la musica del sud, “O’ Pazziariello” interpretato da Pasquale Terracciano (che aprirà la serata), “Spaccapaese” con Gerardo Amarante e “Zi Riccardo e le donne della tammorra”.

“Sagra della nocciola e del cinghiale”, dal 31 agosto al 3 settembre a Gaiano (SA) 

I piatti tipici della tradizione culinaria gaianese spesso hanno come leitmotiv la carne di cinghiale. Il motivo è da ricercare nell’antica tradizione venatoria che contraddistingue il paese, arroccato alle falde dei monti Picentini, dove brulicano da sempre orde di cinghiali. Durante la “Sagra della nocciola e del cinghiale”, evento clou del paese, vengono appunto cucinati diversi piatti della tradizione culinaria del luogo, tra cui uno molto particolare, e cioè lo spezzatino “Trescito”, ricetta secolare tramandata di generazione in generazione, fino ad arrivare ai giorni nostri: il piatto è fatto con carne di cinghiale marinata per almeno dodici ore nel vino; la carne viene rosolata in olio extra vergine di oliva con l’aggiunta di un trito composto da sedano, carota e cipolla; dopo la rosolatura viene aggiunto del vino, pomodoro e aromi e viene lasciato cuocere per circa due ore; viene servito in un tegame di terracotta ed una fetta di pane grosso (o’ Paniell).

VinEstate, dal 1° al 3 settembre nel centro storico di Torrecuso (BN)

Pronto ad alzarsi il sipario sulla quarantatreesima edizione di ‘VinEstate’, la rassegna dedicata ai vini del Taburno, in programma da venerdì 1° a domenica 3 settembre a Torrecuso (Benevento). La manifestazione è organizzata dal Comitato Vinestate con il Comune di Torrecuso,  con il patrocinio dellaRegione Campania – Assessorato all’agricoltura, della Provincia di Benevento e della Camera di Commercio di Benevento e con la collaborazione dell’associazione Aglianico del Taburno, dell’Ente provinciale per il turismo di Benevento, della Scuola del Gusto, del Gal Taburno, del Sannio Consorzio Tutela Vini, della Fondazione Italiana Sommelier,  della Confraternita Misericordie di Torrecuso, del Conservatorio statale ‘Nicola Sala’, del Forum dei giovani torrecusano, del Nucleo Protezione civile comunale di Torrecuso, di Sannio Way e dell’Associazione per lo sviluppo turistico e delle attività extra alberghiere del Taburno.

 

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta