Festa della cipolla: sabato 27 e domenica 28 luglio il borgo di GiamBattista Vico, nel cuore del Cilento, ospiterà nuovamente l’atteso evento dedicato al prezioso ecotipo locale.

Arriva il secondo appuntamento per la Festa della Cipolla di Vatolla, giunta alla sua sesta edizione, che accoglierà i visitatori del piccolo borgo cilentano, in provincia di Salerno, sabato 27 e domenica 28 luglio. Ad attendere i fortunati il ricchissimo percorso eno-gastronomico pensato per valorizzare e far conoscere il prezioso prodotto tipico agro-alimentare locale, dove protagonista assoluta è, per l’appunto, la squisita Cipolla di Vatolla. Ogni piatto preparato per l’occasione contiene, infatti, come ingrediente principale, la cipolla locale coltivata esclusivamente nei campi di Vatolla, frazione del Comune di Perdifumo, che nel ‘600 ospitò Giambattista Vico, padre del pensiero moderno. Dalle frittelle di cipolla, passando per frittate e torte, continuando con il susciello (zuppa di cipolle con uova e formaggio caprino) e con le zuppe di fagioli e cipolla, senza dimenticare la parmigiana di cipolle e la cipolla gratinata, per finire con le carni, spezzatino e hamburger di cipolla, e con gli immancabili i primi, tagliolini con cipolla caramellata e ravioli alla genovese. Queste e altre deliziose pietanze aspettano i buongustai provenienti da ogni angolo della Campania e non solo, regalando loro un tripudio di sapori sempre nuovo. Il menù, infatti, varia ogni week-end ed è accompagnato dagli ottimi Dolci della Zita e da vino locale. E come sempre accanto al gusto spazio alla cultura, con gli incontri e gli happening in programma durante la festa. Si comincia sabato 27 luglio, alle ore 22.00, presso la Corte Castello de Vargas Machuca con l’incontro culturale “I paesaggi del silenzio”, a cura dell’Associazione La via silente, con la partecipazione di Simona Ridolfi e Matilde Atorino, le quali racconteranno la storia del progetto della Via Silente, gli aspetti tecnici del tracciato e gli sviluppi futuri di tale idea.

Domenica 28 luglio, sempre alle ore 22,00, si terrà, invece l’incontro “I prodotti della Biodiversità del Cilento: il cece di Cicerale”, dedicato a questa altra tipicità locale, cui parteciperanno il Sindaco del Comune di Cicerale Gerardo Antelmo, il Presidente dell’Associazione Ciceralit Renato Corrente e Matteo Del Galdo Presidente Pro-loco Cicerale.  Il nome Cicerale e il blasone comunale di questo paese, testimoniano una produzione importante sin dal Medioevo: “terra quae cicera alit” (terra che nutre i ceci), recita lo stemma del paese che raffigura anche una pianta di ceci intrecciata con una graminacea. E ancora oggi nei terreni di Cicerale si produce una varietà locale di piccoli ceci rotondi, dal colore leggermente più dorato rispetto a quelli comuni, con sfumature nocciola chiaro, e dal sapore intenso. E ancora tanta musica e divertimento con i gruppi folkloristici “Sunaria”, “Voci del Sud”, “Kiepò” e “Transumanti Anima Popolare”. Infine, domenica 28, a partire dalle ore 21,00, spazio anche ai più piccoli con il teatro di strada e gli spettacoli di mimo a cura della Compagnia Teatrale “La Ribalta”. Un programma davvero ricco, dunque, pensato per coniugare, gusto, scoperta del territorio, cultura e tanto sano divertimento adatto a tutta la famiglia. La Festa della Cipolla di Vatolla è organizzata dall’Associazione Cipolla di Vatolla, unitamente al Comune di Perdifumo e ad altre realtà associative attive sul territorio, con il Patrocinio della Fondazione Giambattista Vico, che ospita gli eventi culturali e con il  prezioso contributo della famiglia de Vargas Machuca e della Società Scabec della Regione Campania e proseguirà nei prossimi week-end, fino al 25 agosto.

Per scoprire il programma completo:www.cipolladivatolla.com, e-mail: info@cipolladivatolla.com

I prossimi appuntamenti della Festa della Cipolla di Vatolla

  • 27-28 luglio, a partire dalle ore 20,00
  • 03-04 agosto, a partire dalle ore 20,00
  • 10-11 agosto, a partire dalle ore 20,00
  • 24-25 agosto, a partire dalle ore 20,00


Commenta